Avviati a Milano i lavori per la realizzazione del Colosseo Verde

Sono partiti da pochi giorni, a Milano, i lavori grazie a cui diverrà realtà quello che è già stato battezzato come “Colosseo Verde”.

Il suggestivo progetto Viridarium Amphitheatrum Naturae

Nel capoluogo lombardo, in prossimità della porta Ticinensis, sorgeva un tempo il terzo anfiteatro romano più grande di tutto l’Impero: sebbene quest’antichissima opera si andata perduta e ne sia percettibile, oggi, esclusivamente il perimetro, il Comune milanese ha accolto un’avveniristica idea ad opera della Soprintentenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano.

Questo progetto ha come obiettivo quello di donare una nuova vita a questa zona ricostruendo architettonicamente l’anfiteatro tramite delle piante che verranno messe a dimora seguendo un ordine ben preciso.

C’è da scommettere che il colpo d’occhio finale di questa realizzazione sarà eccezionale e donerà grande valore aggiunto all’intera città: questo Colosseo ha d’altronde delle dimensioni importanti, dal momento che la sua forma ovale abbraccia una superficie pari a ben 22.000 metri quadri.

Viridarium Amphitheatrum Naturae, questo il nome di questo progetto di riqualificazione urbana così suggestivo, riuscirà dunque a far convivere l’indiscussa e proverbiale bellezza delle aree “green” con il fascino storico di una costruzione antichissima, uno straordinario emblema della grandezza dell’Impero Romano.

Lavori realizzativi: cosa è stato fatto e cosa si farà

Presso il quartiere Ticinese di Milano, come si diceva, i lavori hanno già avuto inizio, e in questi giorni si sta provvedendo a liberare la zona dalla vegetazione spontanea che si è sviluppata nel tempo, restituendole così un nuovo decoro.

I prossimi step corrispondono all’abbattimento di alcuni prefabbricati dove aveva sede, fino a un anno fa, l’azienda Vivaio Riva; grazie a quest’operazione sarà possibile realizzare un’annessione con il parco archeologico retrostante, di conseguenza questa zona diverrà un vero e proprio gioiello di verde.

L’obiettivo, dunque, non è soltanto quello di far rivivere l’antico Colosseo, ma quello di collocarlo in un vero e proprio parco urbano dalla superficie complessiva di ben 100.000 metri quadri.

La fase “clou” del lavoro sarà sicuramente quella in cui verranno messe a dimora e modellate le piante, dunque quella in cui il Colosseo verde prenderà forma.

Si tratterà sicuramente di un lavoro notevole ed è verosimile immaginare che, richiedendo una grande precisione, verrà affidato a dei giardinieri specializzati.

Questi professionisti dovranno far ricorso a tutta la loro esperienza e dovranno ovviamente adoperare una serie di strumenti tecnici, dalle scale per potatura, quali quelle proposte sull’e-commerce Giffi Market, fino alle forbici da siepe.

Grande attesa in una città sempre più “green”

A Milano non si vede l’ora di avere a disposizione quest’opera unica nel suo genere, la quale saprà senz’altro offrire una splendida esperienza a chi avrà modo di scoprirla e diverrà, con ogni probabilità, una preziosa attrazione turistica.

Con questo progetto il Comune di Milano ha confermato ancora una volta il fatto di voler valorizzare al massimo la città in ottica “green”.

Il fatto che la città di Milano stia divenendo sempre più verde è d’altronde evidente, e proprio pochi giorni fa l’attore Leonardo di Caprio, dopo essere stato nel capoluogo della Lombardia, ha sottolineato con entusiasmo sul suo profilo Instagram il fatto che la città abbia vissuto una vera e propria “svolta verde”.

Il sindaco Sala ha “incassato” volentieri il complimento e ha invitato Di Caprio a tornare, magari proprio in occasione dell’inaugurazione del nuovo Colosseo Verde.