Inter in emergenza nel ritorno di Europa League

Inter in emergenza in vista della gara di ritorno di giovedì contro il Francoforte (ore 21). Luciano Spalletti ha a disposizione solo 11 giocatori di movimento più i portieri.

Peraltro un’Inter in emergenza dovrà affrontare una settimana cruciale per la sua stagione. Infatti in pochi giorni si gioca il cammino in Europa League e affronta il Milan in un derby delicatissimo. Il mister ha gli uomini contati in occasione del ritorno degli ottavi contro l’Eintracht Francoforte.

A disposizione solo undici giocatori di movimento, più i portieri. Oltre ai tre giocatori fuori dalla lista per l’Europa. Inoltre i nerazzurri devono fare i conti con le squalifiche di Lautaro Martinez e Asamoah. Poi si aggiungono gli ultimi due acciaccati: Miranda e Brozovic. Il difensore brasiliano ha riportato la frattura del setto nasale dopo lo scontro con Petagna. Invece il centrocampista croato si è fermato contro la SPAL a causa di un problema al flessore. Per entrambi sembra difficile anche il recupero per il derby.

Radja Nainggolan è tornato a lavorare in campo. Anche per il belga poche le speranze di impiego nella stracittadina. Contro l’Eintracht il mister potrebbe schierare una difesa a tre con De Vrij, Ranocchia e Skriniar, alzando Cedric e D’Ambrosio a centrocampo in un 3-4-3 con Vecino e Borja Valero mediani. L’alternativa sarebbe spostare Skriniar mediano, ruolo che ha già ricoperto in nazionale, per mantenere il 4-3-3. In entrambi i casi il trio d’attacco è obbligato con Keita al centro e la coppia Politano-Perisic sulle corsie esterne. Il senegalese non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, ma dovrà probabilmente stringere i denti.