Prostituta rapinata in via Rimpamonti: carabiniere maratoneta interviene

Una prostituta rapinata in via Rimpamonti. La vittima è una donna a cui sono stati sottratti i guadagni di una notte. Due tizi prima hanno contrattato e pagato un rapporto sessuale con una prostituta romena di 34 anni. Poi uno dei due è tornato indietro. Con la scusa di farsi dare un ultimo bacio, ha cercato di rapinare la donna della borsetta all’interno della quale teneva i guadagni di quella notte.

I due rapinatori hanno però dovuto fare i conti con i Carabinieri. Ad assistere alla scena, avvenuta alle 4.20 della notte, infatti, c’era una gazzella che è subito intervenuta. Il più giovane dei due, un trentenne, ha cercato di fuggire a piedi, ma sulle sue tracce si è messo un militare con alle spalle diverse partecipazioni a maratone e gare di corsa sulla lunga distanza che, dopo un breve inseguimento, lo ha raggiunto e bloccato.

L’altro, più vecchio, ha invece cercato, senza riuscirci, di fuggire in macchina. I due rapinatori, entrambi incensurati, sono stati arrestati per rapina impropria aggravata in concorso. La donna, rimasta ferita al volto durante la colluttazione è stata ricoverata all’ospedale con una prognosi di 10 giorni.