Salone dell’Auto a Milano: grande evento nel 2020

Il Salone dell’Auto a Milano sarà un grande evento. Dopo cinque anni al Parco Valentino di Torino, la manifestazione ha deciso di raccogliere una nuova sfida. Per l’edizione del 2020, dal 17 al 21 giugno, sarà in Lombardia.

Una regione dove le oltre mille aziende dell’automotive industriale producono un fatturato di 20 miliardi di euro sui 356 miliardi di Pil lombardo, la metà di quello italiano. E’ il territorio in cui viene prodotta la maggior parte della componentistica nascosta nelle auto di tutta Europa.

Il nuovo progetto sarà presentato ufficialmente, anche alle case costruttrici, a settembre. Nella sede storica dell’Automobile club di Milano, in corso Venezia o all’autodromo di Monza nella settimana del Gran premio d’Italia di Formula Uno, l’8 settembre.

“Sarà un grande evento internazionale, un salone diffuso, con una impostazione in controtendenza rispetto al vecchio modello di altri Saloni perché ci saranno stand uguali per tutte le Case: al centro ci deve essere l’auto”, le parole di Andrea Levy, presidente del Parco Valentino, organizzatore del Salone. Cuore della manifestazione sarà Milano. “Lì faremo la sfilata di inaugurazione e lì svilupperemo in particolare i temi dell’elettrico e della nuova mobilità urbana – prosegue Levy –. Poi, per la parte più emozionale, coinvolgeremo i Comuni limitrofi”.

Tra le location destinate a ospitare depandance del Salone, sta prendendo sempre più quota il Monza Eni Circuit, l’autodromo della F1 gestito proprio da Aci (per il 75%) e dall’Automobile club di Milano (per il rimanente 25%). “A noi interessa regalare al pubblico e ai clienti, ovvero la case automobilistiche, un grande spettacolo”, promette Levy. Forte dei numeri dell’edizione 2019: 700 mila visitatori in cinque giorni e 54 marchi. Con un indotto stimato di oltre 4,2 milioni di euro.