Scambio Icardi-Kean più soldi all’Inter

Uno scambio Icardi-Kean? E’ una delle ipotesi a cui sta lavorando la Juventus. L’Inter oggi ha poche alternative per “scaricare” l’argentino. La soluzione scambio con Torino non sarebbe in fondo una cattiva ipotesi. La soluzione sarebbe a basso costo per i bianconeri che così potrebbero portare il centravanti argentino agli ordini di Maurizio Sarri. Secondo FcInterNews, starebbe avanzando l’ipotesi di proporre all’Inter uno scambio con Moise Kean.

Scambio Icardi-Kean: all’Inter un conguaglio economico

Il club bianconero fa leva sul gradimento del giocatore incassato e ribadito durante l’incontro a Ibiza tra il direttore sportivo Fabio Paratici e la manager Wanda Nara. La Juventus starebbe valutando diverse opzioni per mettere le mani sull’ex capitano interista senza spendere troppo. In quest’ottica rientrerebbe la nuova strategia: proporre agli storici rivali uno scambio di attaccanti tra Mauro Icardi e Moise Kean.

Quest’ipotesi potrebbe risultare allettante non solo per i campioni d’Italia in carica ma anche per la Beneamata, perché permetterebbe ad entrambi i club di registrare delle importanti plusvalenze. Sotto il profilo tecnico, l’Inter si priverebbe di Icardi prendendo con sé allo stesso tempo uno dei centravanti più talentuosi e promettenti del calcio italiano con ulteriori margini di crescita, avendo appena 19 anni.

La Juventus consentirebbe a Maurizio Sarri di avere non solo un vero e proprio cecchino da area di rigore, ma anche un giocatore che il tecnico toscano avrebbe voluto con sé fin dai tempi di Napoli. Inoltre cedendo il giovane centravanti di Vercelli, il club di Torino si libererebbe di quella che sta diventando una grana, la trattativa per il rinnovo di contratto con Kean.

Nel momento in cui Paratici dovesse contattare Marotta per proporgli lo scambio Icardi-Kean, l’amministratore delegato nerazzurro potrebbe frenare l’eventuale trattativa, facendo presente che l’Inter vorrebbe anche monetizzare dalla separazione dall’ex capitano. Chiederebbe quindi un conguaglio economico in suo favore di 20 milioni. Ad oggi questa sembra una delle strade percorribili per il futuro del centravanti argentino, il quale dal canto suo avrebbe già un’intesa di massima con la Vecchia Signora per firmare un contratto quinquennale con ingaggio da 8 milioni netti a stagione più bonus. A meno che non decida davvero di restare fermo per due anni mettendosi in tasca lo stipendio che gli garantisce l’Inter.