Le novità che riguardano il Fisco

Dal 1° luglio i contribuenti devono fare i conti con le novità che riguardano il Fisco. Tre su tutte: l’addio alla documentazione cartacea per le liti con il Fisco. L’addio allo scontrino fiscale con il debutto di quello telematico. E l’invio della fattura elettronica entro 10 o 15 giorni dalle operazioni.

E’ una tempesta perfetta che si abbatte su milioni di contribuenti. A preoccupare di più è il cambiamento che riguarda i ricorsi contro il Fisco. Dall’1 luglio infatti è obbligatorio il canale telematico per opporsi ai verdetti del Fisco. In questa chiave potrebbero arrivare anche le sentenze a distanza. Per dare il via a questa operazione che abbatte di gran lunga i procedimenti fiscali occorre il posizionamento di particolari software in tutte le sedi.

Le novità che riguardano il Fisco: eccole nel dettaglio

Un capitolo a parte riguarda l’addio allo scontrino elettronico per 261 mila esercenti. Il primo passo riguarda tutti quegli addetti al commercio che hanno ricavi superiori a 400 mila euro. Dal prossimo anno invece l’obbligo riguarderà tutti gli esercenti.

Infine occhio alla fattura elettronica che ha già creato parecchie difficoltà. Dal 1° luglio almeno 3,2 milioni di contribuenti devono emettere la fattura elettronica entro dieci giorni dall’operazione. Basta un piccolo sforamento per inciampare su una sanzione pesante.