Violentava donne mentre facevano rifornimento di benzina: arrestato trentenne

Violentava donne mentre facevano rifornimento di benzina in Lombardia. Le aggrediva, rapinava e abusava sessualmente mentre era da sole. L’aggressore colpiva tra le province di Varese e Milano. L’uomo di 35 anni, già detenuto a Busto Arsizio (Varese), é stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di aver aggredito, rapinato, sequestrato e abusato sessualmente di quattro donne.

A quanto emerso dalle indagini della Polizia, il trentenne avrebbe sorpreso le donne mentre facevano rifornimento di carburante in alcuni distributori tra le province di Varese e Milano, indossando un passamontagna e guanti in lattice. Ha atteso che una donna sola si fermasse in un’area di servizio di Busto Arsizio, l’ha aggredita alle spalle dopo essere salito di soppiatto sulla sua auto con indosso un passamontagna e guanti in lattice, l’ha afferrata per i capelli e le ha ordinato di mettere in moto, costringendola a guidare sino ad una zona isolata dove le si è avventato addosso. Questo il modus operandi dell’uomo accusato di aggressioni a sfondo sessuale dopo un’indagine della Squadra Investigativa della Polizia di Busto Arsizio.

L’uomo, dopo aver tentato di abusare sessualmente una donna in un’area campestre di Busto Arsizio nelle scorse settimane, era fuggito a seguito della reazione della giovane che era riuscita a divincolarsi. Grazie ai rilievi tecnici effettuati all’interno dell’automobile della donna, la Polizia ha ricavato il dna dell’aggressore da alcuni frammenti di lattice. Questo si è rivelato fondamentale per imputare allo stesso uomo un’identica aggressione verificatasi a Legnano (Milano) lo scorso aprile, un’altra a Parabiago (Milano) e un’altra ancora a Villa Cortese (Milano).