Anche a Brescia è Rebic l’arma vincente del Milan

Si chiama Rebic. Ed è l’arma vincente del Milan di Pioli. Il Diavolo vince 1-0 a Brescia grazie ad un suo gol e prosegue nella risalita. La partita rimane a lungo sullo 0-0. Poi arriva un cross basso da sinistra di Hernandez, Chancellor scivola e Ibra in area piccola manca il gol con un piatto facilissimo. La prima frazione termina senza reti.

Nella ripresa il Brescia spinge di più e al 10’ andrebbe anche in vantaggio con Torregrossa se non fosse stato annullato per fuorigioco del capitano del Brescia. Al 13’ Tonali sfiora il vantaggio con un tiro cross. Un altro minuto e Torregrossa schiaccia troppo un sinistro dall’interno dell’area sul quale Donnarumma interviene facile. Ma è un assedio. Il Milan resiste grazie a Gigio.

Ma basta una disattenzione bresciana per concedere il vantaggio al Diavolo. Al 26’ Ibrahimovic entra in area dalla destra, cross dello svedese, Chancellor non riesce a liberare bene e nemmeno un suo compagno lo aiuta, Rebic irrompe e segna l’1-0. Al 38’ Castillejo raddoppia, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Il Milan prova a chiuderla con la cavalcata di Hernandez, ma la botta finale si stampa sulla traversa. Termina con il successo del Milan per 1-0 e il Brescia allunga la striscia negativa a sei partite consecutive (4 sconfitte e due pareggi). Per la prima volta in stagione, il Milan ha vinto quattro partite di fila, considerando tutte le competizioni.