Femminicidio a Milzano. Giovanni Lupi uccide la moglie a coltellate

Dramma familiare nel Bresciano dove venerdì sera Giovanni Lupi ha commesso un femminicidio. L’uomo di 41 anni ha ucciso la moglie a coltellate al culmine di un litigio. La tragedia si è consumata davanti ai tre figli minorenni terrorizzati.

Giovanni Lupi è stato arrestato a Milzano, in provincia di Brescia, con l’accusa di omicidio aggravato dai futili motivi. Il delitto è avvenuto nella casa della coppia. La donna di 39 anni è di origini romene.

Tra primi ad intervenire sul luogo del delitto il sindaco del paese, che stava passando in strada e ha sentito le urla ed entrando in casa della famiglia Lupi ha trovato la figlia più grande della coppia che, sporca di sangue, chiedeva aiuto.

Giovanni Lupi è stato bloccato a casa da dove non si era mosso in attesa dell’arrivo dei militari del Reparto operativo della compagnia di Verolanuova. Il quarantunenne bresciano è stato fermato per omicidio aggravato da futili motivi.