Roberta Agosti investita e uccisa a Castel Venzago mentre pedalava con il compagno Marco Velo

Mondo del ciclismo in lutto. In circostanze tragiche è morta Roberta Agosti, 51 anni, insegnante di yoga ed educazione teatrale ai bambini. Amava la bici in tutte le sue espressioni, dalle passeggiate alle gran fondo agonistiche. Roberta Agosti è morta a Castel Venzago (Brescia) tra il Santuario della Madonna della Scoperta e Lonato, mentre pedalava insieme ad un gruppo di una quindicina di amici, travolta da un camion che trasportava latte che l’ha investita frontalmente su una strada molto stretta. Inutili i soccorsi, inutile l’arrivo di un elicottero del 118.

Con Roberta Agosti c’era anche il compagno, Marco Velo, ex corridore professionista, l’uomo più importante nella gestione della sicurezza del ciclismo agonistico italiano. Da dieci anni, in sella alla moto, Marco è l’ultimo uomo al Giro d’Italia e in tutte le grandi gare di Rcs Sport. È lui, insieme al direttore di corsa, a decidere chi passa e chi non passa nella carovana di mezzi al seguito nei punti più delicati del percorso, dove si fermano anche i fotografi e le telecamere.