Incontro sull’accessibilità dei servizi e della città di Como

A palazzo Cernezzi si è svolto l’incontro istituzionale tra l’Ente Nazionale Sordi, l’Unione Italiana Ciechi e il Comune di Como, rappresentato dall’assessore Elena Negretti delegata del sindaco, per discutere alcune proposte tecniche che riguardano l’accessibilità dei servizi e della città. Dalla riunione sono emersi alcuni obiettivi strategici che riguardano gli uffici comunali e i percorsi accessibili. L’Ente Nazionale Sordi per esempio ha sottolineato la necessità di una efficace collaborazione per ideare servizi di accompagnamento e interpretariato, in particolare per le persone non udenti che hanno la necessità di recarsi presso gli uffici pubblici.

L’Unione Ciechi ha chiarito bene quali siano le azioni più utili per migliorare la fruibilità dei servizi posti all’interno degli uffici comunali e sono stati presi contatti con alcune aziende per capire meglio le caratteristiche dei dispositivi proposti. “È un primo passo per sviluppare insieme un percorso di ridefinizione dei servizi e di reale inclusione per tutti i cittadini comaschi” spiega l’assessore Negretti, che prosegue annunciando che la prossima fase di questi incontri mirati a garantire una migliore funzionalità degli uffici e della città sarà quella di settembre. “Abbiamo concordato un nuovo incontro per meglio approfondire richieste e tempi, e per riprendere la discussione del piano di abbattimento delle barriere dopo le varie vicissitudini, i rallentamenti, le emergenze e i cambi di dirigenti”.