Milano avrà quattro nuovi giardini intitolati ad altrettante personalità

La Città di Milano avrà quattro nuovi giardini intitolati ad altrettante personalità, simboli di impegno civile, dialogo, giustizia. L’annuncio è stato dato dall’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, titolare della toponomastica meneghina.

A Nilde Iotti, partigiana, deputata costituente, prima presidente donna della Camera, sarà intitolato lo spazio verde tra piazza Emilia e corso XXII Marzo. A proporre il nome della Iotti sono stati due consiglieri comunali del Pd, Elena Buscemi e Angelo Turco.

Seconda intitolazione per Rosa Parks, la donna afroamericana che nel 1955, a Montgomery, si rifiutò di cedere il posto su un autobus a un bianco, attivista per i diritti civili e medaglia d’oro al Congresso degli Stati Uniti. Su proposta del consigliere Pd Alessandro Giungi prenderanno il suo nome i giardini di via Castellino da Castello.

I giardini tra viale Giovanni da Cermenate e via Pezzotti saranno dedicati a Paolo Scrofani, medaglia d’oro al Valor civile, il vicequestore della polizia che il 29 giugno 2002 morì in servizio mentre cercava di convincere un uomo, barricato nella sua abitazione proprio in via Cermenate, a uscire. L’uomo aveva aperto il gas, l’esplosione fu violentissima e il vicequestore Scrofani non sopravvisse.

A Beppe Viola, giornalista, scrittore, autore, sarà dedicato dopo una battaglia durata anni (e portata avanti dalla consigliera di zona 4 Rossella Traversa) l’area verde tra di via Sismondi tra i numeri 32 e 34, vicino alla casa dove Viola abitava.