Didattica a distanza per le superiori in Lombardia: come si è organizzata la Andersen di Milano

La lezione impartita dal lockdown di marzo, quando la maggior parte degli istituti scolastici navigava a vista nel mare sconosciuto della didattica a distanza, è servita alla scuole italiane per affrontare una nuova chiusura? Le secondarie di secondo grado della Lombardia sono chiamate a dimostrarlo a partire da lunedì 26 ottobre fino al 13 novembre 2020, salvo proroghe, stando all’ordinanza n.623 del 21 ottobre 2020 della Regione. Tutto pronto alla Andersen International School di Milano, istituto della zona Est della città, che ha già predisposto le misure per la didattica a distanza e, in alcuni casi di quarantena preventiva, ne ha già sperimentato l’efficacia. A differenza delle misure adottate a marzo, da lunedì 26 ottobre gli studenti delle scuole superiori sono a casa, ma, alla Andersen, gli insegnanti si recano a scuola per tenere le lezioni.

“Da quando abbiamo ricominciato le lezioni il 1°settembre, abbiamo adottato una serie di dispositivi tecnologici e potenziato le infrastrutture per far fronte a tutti i possibili scenari – afferma Bianca Parravicini, fondatrice e direttrice della Andersen – In queste settimane, abbiamo sperimentato per alcune classi la didattica mista a fini preventivi, con parte della classe in presenza e alcuni alunni assenti. Ora siamo pronti ad affrontare la didattica a distanza piena per le nostre classi della High School. Ci siamo mossi in anticipo proprio per far sì che questo cambiamento non sia traumatico ma, anzi, l’esperienza scolastica sia comunque piacevole ed efficace.” Parola d’ordine condivisione per professori e alunni del liceo scientifico e del liceo linguistico paritari della Andersen.

Per tutti gli studenti sono stati attivati account Google Suite, che offrono una serie di strumenti di condivisione e di collaborazione, che vanno dalla possibilità di ricevere comunicazioni dalla scuola e materiali didattici dagli insegnanti a funzionalità più evolute. I ragazzi del liceo avranno infatti a disposizione Google Classroom che consente di ricreare una vera e propria classe virtuale, con un livello di interazione è molto elevato: i materiali per le lezioni, i compiti, i documenti e il nuovo registro elettronico Nuvola possono essere consultati e anche commentati dai ragazzi e dall’insegnante in tempo reale. Ad esempio potrà capitare che l’insegnante faccia le correzioni ai compiti “in diretta” sul foglio di lavoro condiviso, spiegando all’alunno gli errori.

L’account di posta è anonimo, cioè non riporta i dati anagrafici del ragazzo ed è totalmente sicuro poiché non consente di ricevere o inviare mail da utenti esterni alla scuola. La Andersen ha anche acquistato alcune telecamere ad alta definizione, che si collegano facilmente al software di Google e che danno all’alunno a casa la sensazione di essere in classe, rendendolo maggiormente partecipe e stimolato, grazie anche a immagini molto dettagliate come l’inquadratura della lavagna interattiva mentre l’insegnante spiega. “Queste telecamere in HD fanno parte di una serie di nuove dotazioni che faciliteranno gli insegnanti a scuola nello svolgimento delle lezioni a distanza – commenta la preside – Abbiamo potenziato anche la banda della nostra connessione a internet per far sì che la rete supporti al meglio i software e i video, specie in caso di più classi a casa; mentre nel caso di chiusura totale della scuola, abbiamo acquistato per gli insegnanti alcuni portatili con microfoni e telecamere di ultima generazione, per avere un flusso di comunicazione fluido con gli studenti”.

prof aula

Strumenti per tutti, anche per i più piccoli

La Andersen International School ha pensato preventivamente alle esigenze di tutti i suoi studenti che sono molto eterogenee, in quanto si va dai 14 mesi dei bambini della Nursery ai 16 anni delle classi della High School al momento esistenti. La scuola conta 500 iscritti e, nella sua offerta formativa, le medie e i licei scientifico e linguistico sono riconosciuti sia dal Sistema Nazionale Britannico che dal Sistema Nazionale Italiano (MIUR), dando la possibilità di iscriversi a qualsiasi realtà universitaria italiana o nel mondo.

Per tutti gli studenti delle 36 classi della Andersen sono stati attivati gli account Google Suite con l’indirizzo di posta anonimo per un flusso più agile di comunicazioni con la scuola. Le funzioni sono però diverse a seconda dell’età. Per gli alunni della Pre-School e della Primary, dai 4 anni ai 10 anni, è previsto l’utilizzo di Google Meet che, grazie alle videoconferenze, permetterà ai bambini della Nursery di svolgere con l’insegnante esercizi di vario tipo (dalle canzoni ai piccoli lavoretti) e agli alunni delle elementari di seguire le lezioni a distanza e scambiarsi materiali didattici. Per gli studenti della Middle School è stato attivato Google Classroom, come per i più grandi. Anche per queste classi, nei casi di assenza per cause legate al Covid e comprovate da certificato medico oppure nei casi di didattica mista, l’esperienza scolastica a casa sarà favorita dalle telecamere in HD, molto utile per esempio seguire il dito dell’insegnante che scorre sulla riga della pagina del libro che sta leggendo.