Il sindaco Sala: ecco il futuro che immaginiamo per l’area Bovisa–Goccia

“Nuovi parchi, residenze per studenti, spazi per la ricerca e l’innovazione, il recupero di storici edifici industriali: è questo il futuro che immaginiamo per l’area Bovisa–Goccia, nel grande progetto di rigenerazione urbana che vede il Comune di Milano a fianco del Politecnico di Milano. Questa mattina, insieme al Rettore Ferruccio Resta, ne abbiamo presentato le linee d’indirizzo, approvate in Giunta”. È quanto scrive in una nota il sindaco Beppe Sala.

“Il protagonista sarà il verde, a cui sarà dedicato il 65% dell’intera superficie: dopo le necessarie operazioni di bonifica nasceranno due nuovi parchi, a nord il grande Parco della Goccia e a sud il Parco dei Gasometri, che verrà attrezzato per il tempo libero e lo sport, per un totale di quasi 215.000 mq di verde. Sarà ampliato il Campus del Politecnico, che accoglierà spazi didattici, laboratori e nuove residenze per studenti. Saranno recuperati i Gasometri, iconiche testimonianze del passato industriale della città, che potranno ospitare servizi ed essere aperti al pubblico. E nasceranno nuove attività di vicinato”.

“Ricerca, giovani e verde daranno nuova linfa a Bovisa e Villapizzone, un modo concreto per realizzare l’impegno di Milano per una migliore vivibilità dei quartieri, dal punto di vista ambientale, economico e sociale. Per noi transizione ambientale significa questo: lavorare con pazienza e visione, insieme a tutte le anime della città, per renderla più bella, più vivibile e più sostenibile, a partire dal recupero e dalla riqualificazione degli spazi esistenti. Senza bacchette magiche, ma con il coraggio di innescare e accompagnare processi virtuosi per trasformare Milano, in meglio, per tutti”.