Charger hi tech per la ricarica wireless dei bus elettrici Atm

Atm punta sul futuro. Installati i charger hi tech per la ricarica wireless dei bus elettrici. Sono postazioni evolute ad alto contenuto tecnologico che, mediante un comando Wi-Fi, attivano il pantografo che carica in pochi minuti i mezzi. Le prime strutture sono state posizionate in viale Zara. Poi piazza IV novembre e piazza Bottini. I primi e-bus a testare la nuova tecnologia sono quelli delle line 51, 60 e 82.

“La ricarica – spiega Atm – avviene in modo semplice. Il bus si posiziona sotto il pantografo che, attraverso il comando Wi Fi, si connette al mezzo per effettuare il rifornimento in 5/8 minuti. Tali ricariche rapide, unitamente alla possibilità dei mezzi di essere ricaricati di notte nei depositi con le tradizionali colonnine, garantiscono ai bus autonomia pari a 200 chilometri, vale a dire la distanza percorsa in media al giorno”.

Ad oggi sono 85 i bus elettrici in servizio sulle strade milanesi, sulle linee 45, 54, 84 e 88. Entro il 2021, come da cronoprogramma, Atm avrà in dotazione nella sua flotta 170 bus elettrici a impatto zero, che si aggiungono ai 153 bus ibridi e ai 3 bus a idrogeno.