Spazzacamino a Milano per rendere le canne fumarie sicure

Ti stai domandando di cosa si occupa esattamente uno spazzacamino a Milano ? In questo articolo  proveremo a spiegarti i principali compiti di questa figura professionale. Questo genere di mansione esiste sin dai tempi neo industriali di fine ‘600 e prevede innanzitutto la pulizia della canna fumaria, nonché il suo funzionamento e la sua certificazione.

Qualunque genere di stufa o caminetto necessita di una regolare e continua manutenzione per far sì che il tiraggio della canna fumaria avvenga in maniera corretta. Eventuali ostruzioni sono responsabili di un rischioso effetto tappo, che spesso può evolvere in situazioni più pericolose; basti pensare all’ intossicazione da monossido di carbonio e agli incendi.

 

Uno spazzacamino deve quindi essere una figura altamente competente e preparata sulle norme da rispettare; deve inoltre conoscere ogni impianto di riscaldamento per poter garantire un corretto intervento di manutenzione.

La tecnica della videoispezione

Lo spazzacamino a Milano non può prescindere dalla conoscenza di particolari tecniche perlustrative dei condotti fumari​. La metodica più innovativa è la videoispezione che garantisce un’esatta valutazione dello stato della canna fumaria.

L’ispezione quindi avverrà mediante una sonda snodabile con telecamera. Al termine della perlustrazione il professionista saprà dire con esattezza quali sono gli interventi necessari al fine di ripristinare la capacità di aspirazione di camini e canne fumarie.

Il controllo dei fumi

Un altro intervento che solo uno spazzacamino a Milano abilitato può effettuare è il controllo dei fumi.

In pratica l’operazione prevede di verificare che l’evacuazione dei fumi domestici avvenga in modo corretto; eventualmente viene eseguita la messa a norma dei condotti esistenti, e ciò al fine di evitare un ritorno di fumi pericolosi nell’ambiente​.

La fase della pulizia

Come già detto, lo spazzacamino a Milano è un mestiere che si occupa della pulizia della canna fumaria e lo fa sin dai tempi più antichi. Ovviamente, al giorno d’oggi, svolge il suo mestiere adoperando strumenti che nel tempo si sono migliorati al fine di ottimizzare le prestazioni di pulizia​.

Spazzare il camino è essenziale per mantenere la stufa non solo pulita ed efficiente, ma anche il più sicura possibile. Poiché i camini sporchi o mal tenuti sono la causa principale degli incendi, è necessario prendersi cura del proprio camino almeno una volta l’anno.

Mediante l’Impiego di una particolare spazzola per la pulizia di tubi e canne fumarie, generalmente in metallo, la pulizia avverrà in modo minuzioso e senza tralasciare alcun tratto.

È un lavoro che non può essere eseguito autonomamente dal momento che richiede il mantenimento di particolari posizioni, spesso anche ad alta quota. Un bravo professionista deve inoltre possedere abilità di prontezza e deve essere capace di risolvere qualunque problema con ogni tipo di impianto.

Di quali impianti fumari si occupa uno spazzacamino?

Uno spazzacamino è in grado di occuparsi di ogni genere di impianto fumario, in primis di quelli alimentati a biomassa, ma anche di quelli a gas. Sebbene il gas non sia un combustibile solido che emette fumo, è comunque importante concordare un’ispezione periodica.

Una canna fumaria a gas funge da tubo di scarico per rimuovere il monossido di carbonio dalla tua casa. Se il condotto viene in qualche modo bloccato, la situazione potrebbe rivelarsi molto pericolosa. Quindi, sia che tu abbia una stufa alimentata a legna che a gas, un controllo da parte di uno spazzacamino a Milano è estremamente importante: assicurati di farlo!