PMI: come migliorare la presenza online di una piccola e media impresa

La pandemia di Covid-19 ha messo in crisi molte piccole e medie imprese, con ricadute negative sul business che richiederanno molto tempo per essere ammortizzate. Secondo il rapporto 2021 dell’Istat il 45% delle imprese italiane è in difficoltà, in quanto maggiormente esposte ad ulteriori crisi, soprattutto per quanto riguarda le aziende a basso livello tecnologico.

Per questo motivo è importante investire nell’innovazione digitale, allo scopo di rendere l’organizzazione più resiliente e in grado di affrontare le possibili avversità. Una migliore presenza online permette alle PMI di approfittare meglio delle opportunità legate al web, trovando nuovi clienti in target e individuando potenzialità interessanti per la crescita del business.

Al giorno d’oggi è fondamentale rafforzare la presenza all’interno di una serie di canali digitali come i motori di ricerca, i social network e le ricerche geolocalizzatetramite servizi come Google Maps. Una strategia digitale efficace può aiutare a modernizzare l’azienda, affinché possa rinnovarsi e superare eventuali crisi in modo più sereno.

Come pianificare la strategia di crescita online di un’impresa

Per aumentare la presenza online è essenziale affidarsi a dei veri professionisti, specialisti nelle strategie digitali come gli esperti di aziendevincenti.it, agenzia che da oltre 20 anni aiuta le imprese a crescere su internet. Il web di oggi d’altronde è un settore altamente competitivo, in cui è indispensabile muoversi in modo consapevole per ottimizzare gli investimenti ed evitare di sprecare tempo e risorse preziose.

Innanzitutto bisogna effettuare un’accurata analisi preliminare, partendo dalla definizione degli obiettivi di business per capire quali sono i risultati che si vogliono ottenere. Allo stesso tempo è fondamentale stabilire un budget per gli investimenti, in base al quale andrà studiata una strategia operativaspecifica adatta alle risorse disponibili e ai target da raggiungere.

A questo punto è necessario realizzare un’approfonditaanalisi di mercato, indagando il settore di riferimento, i concorrenti e il pubblico target. In questo modo è possibile conoscere il livello di competitività, quali sono le esigenze dei clienti potenziali, le caratteristiche del mercato e che tipo di azioni intraprendere per migliorare la presenza online.

Una preparazione adeguata garantisce importanti vantaggi a una PMI, infatti consente di definire obiettivi raggiungibili e in linea con il budget aziendale. Inoltre permette di scartare opzioni non adatte allo scopo, evitando di spendere soldi in attività non sufficientemente promettenti, per concentrarsi appena in ciò che potrebbe davvero fornire un beneficio per il business.

Alcune soluzioni efficaci per aumentare la presenza online

Ovviamente è importante pianificare una strategia digitale personalizzata, in quanto ogni progetto di crescita online di un’impresa deve essere studiato su misura. Ad ogni modo esistono delle indicazioni sempre utili, per capire quali potrebbero essere delle attività potenzialmente efficaci per migliorare la presenza su internet, a prescindere dall’analisi di mercato che rimane sempre essenziale in questi contesti.

Prima di tutto è fondamentale avere un sito web performante e moderno, ottimizzato per la navigazione mobile e supportato da una strategia di content marketing con la quale posizionarsi bene sui motori di ricerca. Il traffico organico è una fonte utile di potenziali clienti in target, in più aiuta a consolidare la reputazione online del brand e migliorare l’autorevolezza del marchio.

Naturalmente non è possibile prescindere da una forte presenza sui social network, utilizzando questi canali per instaurare una comunicazione diretta con gli utenti di riferimento per il business e i clienti fidelizzati. I social sono anche una fonte inesauribile di dati utili per una PMI, inoltre consentono di gestire in modo ottimale le campagne di promozione, migliorare il servizio clienti e aumentare le vendite sfruttando le funzionalità per il social shopping.

Da non sottovalutare è la presenza dell’azienda nelle ricerche locali, soprattutto quando l’impresa possiede un punto vendita fisico e il business dipende non solo dalle vendite online ma anche dagli acquisti fisici. A seconda delle situazioni è possibile sviluppare uno shop online dedicato, oppure utilizzare infrastrutture digitali di terze parti creando delle vetrine online all’interno di appositi marketplace. Si tratta di un processo che richiede un’attenta pianificazione, scegliendo il percorso giusto attraverso il quale crescere sul web e trasformare la propria azienda adeguandola alle esigenze odierne. Un utilizzo corretto di internet permette di creare un business ibrido più adatto al contesto moderno, con un approccio flessibile e versatile che consente di seguire gli sviluppi tecnologici a livello socioeconomico e rimanere sempre in linea con i nuovi trend di mercato.