Trascorrere una giornata in zona Navigli

Non c’è alcun dubbio come Milano rappresenti, nell’immaginario collettivo, la città che offre la miglior vita notturna nel nostro paese. Una nomea che è cresciuta esponenzialmente dai primi anni ‘80, quando la nostra città, motore trainante dell’economia nazionale, fu ribattezzata la “Milano da bere”, il luogo dove oltre al business veniva alimentato il divertimento più spensierato e frizzante.

Nel corso dei decenni, diverse zone della città si sono contese la palma di punto di riferimento della movida cittadina. Ma negli ultimi quindici anni una, più di altre, ha rappresentato il punto di riferimento per il divertimento notturno e non solo: i Navigli, un luogo caratteristico e pittoresco, dove i milanesi, e non solo, si rilassano in uno scenario suggestivo e gradevole.

Come gustarsi una serata spensierata e divertente in zona Navigli

È in questa zona che, di fatto, è nato il sacro rito dell’apericena, dove ritrovarsi con amici e conoscenti al termine di una giornata di lavoro, gustando un buon aperitivo accompagnato da deliziosi stuzzichini. Nei locali dei Navigli, quindi, si può senza alcun dubbio gustare il tipico aperitivo milanese, apprezzato da qualsiasi generazione e di forte richiamo anche per chi decide di visitare Milano.

I locali presenti in zona Navigli, però, consentono anche di cenare in ristoranti tipici o moderni, lasciandosi cullare da un’atmosfera unica e suggestiva, in grado di infondere un senso di relax e benessere unici, resi ancor più gradevoli se si decide di chiudere la serata con una delle migliori Escort a Milano.

I Navigli, però, non sono solo zona da movida o happy hour, in quanto sono in grado di offrire diverse attività che vanno oltre al sacro rito dell’apericena. Basti pensare, ad esempio, alla possibilità di potersi concedere una breve “crociera” in battello lungo il corso del fiume, percorrendo l’antica strada dei marmi lungo il Naviglio Grande piuttosto che la via del sale lungo il Naviglio Pavese.

La percorrenza del Naviglio può risultare ancora più dolce e romantica se effettuata in Gondola, come è possibile fare da quattro anni a questa parte. Se è pur vero che la nostra città non può essere paragonata a Venezia, è altrettanto innegabile come percorrere il Naviglio in gondola possa regalare emozioni particolari e dolci, passando da San Cristoforo sino alla Darsena.

L’offerta culturale dei Navigli

Nella zona dei Navigli è possibile trascorrere momenti divertenti nel mercato comunale coperto in Darsena, oggetto di una significativa ed importante ristrutturazione in concomitanza con Expo 2015. Un luogo che val la pena visitare se si decide di trascorrere una giornata in zona Navigli, dov’è possibile trovare qualsiasi cosa: dai souvenir shops alle tradizionali macellerie milanesi, passando per alcuni negozi esotici ed internazionali.

Le due zone di riferimento dei Navigli, ovvero il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, sono densi di luoghi storici da poter visitare. Partendo da quest’ultimo, è consigliata una vista, tra l’altro gratuita, all’Ecomuseo Milano Sud, che si contraddistingue per essere sorto in un’ex fornace in mattoni cotti. In zona Naviglio Pavese, inoltre, è presente uno dei luoghi più caratteristici come la Conchetta, dove è sita anche la rinomata Sacrestia Farmacia Alcolica, uno dei locali più cult e pittoreschi di tutta Milano.

La Zona del Grande Naviglio, invece, è certamente più legata alla storia ed alla tradizione milanese Un esempio calzante è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, opera che ancora oggi, a distanza di duecento anni, rimane incompiuta. Un luogo simbolo dei Navigli, però, resta il “Pont de Fer”, costruito nel 1500 in legno e recentemente intitolato alla memoria della poetessa Alda Merini, meta imperdibile per chi si trova in zona Naviglio Grande.