L’Inter ha raddrizzato le sorti in campionato e in Europa

Tutto in pochi giorni. L’Inter di Inzaghi ha raddrizzato le sorti sia in Serie A sia in Champions. Ora la squadra è considerata da molti i favoriti per bissare lo scudetto. “A me fa piacere, poi qualcuno diceva che doveva essere un anno di transizione. Io sono arrivato e ho trovato una società che mi sta aiutando in tutto e per tutto e ragazzi straordinari che stanno crescendo” ha affermato il mister. “Sono funzionali al progetto, dobbiamo andare avanti così. Il primo obiettivo erano gli ottavi di Champions e ci siamo riusciti, ora possiamo pensare al campionato fino a febbraio tranne quando andremo a Madrid per giocarci il primo posto nel girone. Ho detto ai giocatori di dimostrare di poter vincere anche senza Hakimi e Lukaku? Non c’era bisogno. Alleno grandi giocatori e grandi uomini. E nella lista avete dimenticato Eriksen. Eriksen è stato strepitoso nel girone di ritorno e ci manca. Dobbiamo crescere ancora”.

Mister Simone Inzaghi è raggiante per la vittoria dell’Inter a Venezia. “E’ un ottimo momento per noi, abbiamo chiuso una settimana importante. Non è semplice. Abbiamo fatto una grandissima partita, di personalità. L’unica pecca è che dovevamo chiudere la partita. Il Venezia è la sorpresa del campionato e tenerla aperta non va bene. Alleno grandi giocatori e grandi uomini”.