Pioli: il derby di Coppa Italia non influirà sul campionato

Pasqua serena per Stefano Pioli. Il suo Milan si sbarazza del Genoa e inanella sette gare senza subire reti (Coppa Italia compresa). Il mister diventa il terzo allenatore nella storia del Milan a registrare almeno sei clean sheet di fila in un singolo campionato dopo Capello (due volte nel 1993-94) e Rocco (nel 1971-72). Anche l’attacco si rivede. Era dal 19 febbraio a Salerno che il Milan non realizzava più di un gol. Il fatto che li abbiano realizzati due giocatori offensivi produce ottimismo.

“L’obiettivo era tornare alla vittoria, siamo lì, ce la vogliamo giocare e per farlo dobbiamo provare a vincerle tutte” afferma Pioli. “La tensione si sente, l’anno scorso a quest’epoca non sapevamo nemmeno se saremmo arrivati tra le prime quattro e quindi adesso la pressione sale ancora, ma dev’essere energia positiva. Quando abbiamo iniziato insieme due anni e mezzo fa nessuno si sarebbe immaginato questo, credo. Tutti i giorni ho il dubbio se alzare la pressione o allentarla, ma abbiamo fatto tante esperienze che ci hanno fatto crescere e diventare più consapevoli. E allora io preferisco forzare, mancano poche partite e abbiamo qualità. Molti di noi è la prima volta che lottano per lo scudetto, vogliamo tornare a essere vincenti. Vogliamo star lì fino all’ultima giornata”.

A cinque settimane dal finale di stagione la parola scudetto è entrata nel vocabolario di Pioli. Ora è l’obiettivo! Con il derby di Coppa Italia in arrivo. “Una partita importantissima, una sfida tra due squadre che stanno facendo bene. Ci proveremo, ma non sarà qualcosa che potrà incidere sulla mentalità e sul campionato”.