Lazio-Milan 1-2. Pioli: “non si vede spesso una squadra così giovane in lotta per un campionato”

“Se fossi nei miei giocatori sarei arrabbiato, perché hanno veramente poco credito, invece sono dei leoni, sono veramente forti. Meritano più credibilità”. Stefano Pioli è orgoglioso dopo il 2-1 con cui il Milan ha conquistato tre punti decisivi all’Olimpico contro la Lazio. “Stranamente abbiamo impattato male la gara e preso subito il gol, ma siamo stati capaci di restare dentro la partita – dice Pioli a Dazn -. Merito della mentalità dei miei giocatori, ora pensiamo al prossimo match e da qui alla fine proveremo a vincerli tutti. È quello che ho detto alla squadra, se avremo fatto 86 punti a fine campionato… avremo fatto il massimo”.

Il mister guarda alle prossime “finali”. “Ogni partita peserà tantissimo e sappiamo quali difficoltà ci creerà una squadra forte e veloce come la Fiorentina domenica prossima. Il campionato è ancora aperto”. In conferenza stampa il tecnico ha affermato che “il leone non è il più intelligente della savana, non è il più veloce, non è il più grande, ma sa che deve mangiare e tutte le mattine si sveglia con quella fame di mangiare. Noi dobbiamo svegliarci tutte le mattine con questa fame. E Ibra… ne ha più di tutti”.