RC auto: puoi richiedere un preventivo online senza la targa?

Recenti indagini hanno messo in evidenza quanto le famiglie italiane siano sempre più attente al risparmio, cercando di ridurre i costi fissi che ogni mese, o durante l’anno, sono tenute a sostenere. In particolare, secondo un’indagine commissionata a mUpResearch, tra le spese che assorbono le maggiori risorse a livello domestico si attestano l’assicurazione auto e le bollette di luce e gas.

Partendo da questo presupposto, ognuno, nel suo piccolo cerca di ridurre i consumi delle utenze, magari ricorrendo anche all’impianto di energie alternative per le proprie necessità. Sul fronte assicurazione auto, invece, bisogna tener conto di molte variabili per riuscire ad alleggerire la spesa, in particolare se si risiede in zone d’Italia dove i prezzi medi di una polizza sono superiori alla media.

Confrontare le offerte proposte dalle diverse compagnie, tenendo conto anche della qualità e della sicurezza della copertura offerta e dei limiti di franchigia e massimali, è il punto di partenza per individuare la formula più vantaggiosa. Certo, se si segue la strada tradizionale, questa attività potrebbe portare via un bel po’ di tempo ed energie, assorbite dalla necessità di far visita personalmente ad ogni filiale.

Orientandosi verso il settore online, popolato dalle direct company, le possibilità di ottenere risparmi di tempo, energia e denaro sono evidenti. Le direct company, infatti, si relazionano direttamente con i propri utenti attraverso i loro siti istituzionali, senza dover gestire un gran numero di intermediari. Per questa ragione riescono a mantenere più bassi i costi della polizza, senza togliere sicurezza alla copertura offerta.

Per visionare le diverse proposte di preventivo, dunque, è sufficiente recarsi sul sito del player d’interesse e compilare il form, messo a disposizione, con le informazioni richieste. È un’operazione molto semplice e veloce, eseguibile comodamente da casa e da qualunque supporto digitale connesso a Internet. Di solito non porta via più di 20-30 secondi.

In linea di massima le informazioni richieste si riferiscono alla targa del mezzo da assicurare e alla data di nascita del proprietario. Non sempre, però, i dati relativi alla targa sono disponibili. Per le più disparate ragioni, una tra tutte l’intenzione di calcolare il costo della polizza prima di acquistare un’auto nuova, si può creare la circostanza di non poter o non voler inserire la targa del veicolo.

Che fare in questi casi?

Molte compagnie, inclusa Genertel, storica direct company online, mettono a disposizione anche il form da compilare per la richiesta del preventivo assicurazione auto, in assenza di targa. In quest’ultimo caso le informazioni da inserire saranno maggiori, perché la compagnia avrà necessità di inquadrare il mezzo e la posizione del conducente prima di restituire l’offerta esatta.

Normalmente, fornendo la targa, la compagnia riesce a recuperare rapidamente i dati tecnici del mezzo dalla banca dati dell’ANIA. Senza la targa, questa operazione non è possibile, per cui i dati necessari dovranno essere forniti dall’automobilista.

A titolo esemplificativo, potrebbero essere richiesti il modello dell’auto, la marca, l’alimentazione, la data della prima immatricolazione, il valore commerciale, il tipo di antifurto e molto altro ancora. Relativamente alle informazioni personali, invece, si rende necessario inserire dati più precisi e attinenti, ad esempio, allo stato civile, professione, alla classe di merito, alla residenza.