Marta Morazzoni presenta il suo ultimo libro “Il rovescio dell’abito” alla Casa Museo Pogliaghi

La passione per l’arte è il filo conduttore che unisce Casa Museo Pogliaghi all’ultima fatica letteraria di Marta Morazzoni “Il rovescio dell’abito”(Guanda editore). L’edificio che l’artista milanese volle al Sacro Monte di Varese alla fine dell’Ottocento e dove racchiuse le sue opere e la sua preziosa collezione diventa la scenografia perfetta per raccontare la storia di Luisa Casati Stampa, la marchesa protagonista del libro di Morazzoni, definita “un’opera d’arte vivente”. Marta Morazzoni sarà a Casa Pogliaghi sabato 21 maggio, dalle 17.30, per la presentazione del libro “Il rovescio dell’abito” in un evento letterario promosso da Archeologistics, realtà impegnata nella valorizzazione culturale.

Ne “Il rovescio dell’abito” Marta Morazzoni ripercorre la storia di quella che negli anni Trenta del secolo scorso era indicata come la donna più ricca d’Europa. Almeno fino a quando l’avvocato milanese Giuseppe Bassi le comunica il tracollo della sua fortuna. Così nel giro di otto mesi la marchesa si ritrova “senza una pietra su cui posare il capo”. Si snoda da qui l’itinerario tra immediato futuro e passato della personalità eccentrica della marchesa, che aveva speso la propria esistenza per divenire “un’opera d’arte vivente”. Ritratta sull’orlo del baratro della miseria, con cui convivrà per venticinque anni (morirà poverissima e sola a Londra nel 1957), la Casati ripercorre la sua avventura umana in lampi di memoria. Le sta accanto, personaggio ombra nel ricordo e nell’affetto, forse l’unico della sua singolare vicenda, la sarta che, fin da principio, ne ha assecondato l’adorazione per la ricercatezza e lo stile, l’assoluta originalità del tutto indipendente da qualsiasi moda.
Sabato 21 maggio, per la presentazione viene aperta Casa Pogliaghi. Il programma dell’evento letterario prevede alle 17.30 il benvenuto con una breve introduzione al luogo; alle 18.00 la presentazione de “Il rovescio dell’abito” nell’atelier con la quinta scenografica della meravigliosa porta del Duomo di Milano, opera maggiore di Lodovico Pogliaghi. Al termine una breve visita alla collezione Pogliaghi.
Ingresso al pubblico: biglietto speciale ridotto 5 euro comprensivo di visita guidata.

Marta Morazzoni (Milano, 1950) è scrittrice, critica teatrale e insegnante. Il suo romanzo d’esordio è “La ragazza con il turbante” (1986), finalista al Premio Strega e tradotto in 9 lingue. Analogo successo di critica riscuotono anche i successivi lavori: “L’invenzione della verità” (1988, Premio Selezione Campiello), “Casa materna” (1992, Premio selezione Campiello), “Il caso Courrier” (1997, Premio Campiello). Membro della giuria tecnica del Premio Chiara, di cui ne è stata vincitrice nel 2019.

Prenotazioni: info@casamuseopogliaghi.it – 328 8377206

Archeologistics – Fondata nel 2004, è una realtà varesina impegnata nella divulgazione e conoscenza dei beni culturali. Progetta e realizza servizi di gestione museale, educazione al patrimonio, visite guidate e turismo culturale. In Lombardia opera in tutti i quattro siti Unesco Patrimonio dell’Umanità della provincia di Varese e collabora con le principali istituzioni del territorio e con il Ministero per i Beni Culturali. Fornisce consulenza per musei, monumenti e aree archeologiche, luoghi d’interesse storico-artistico e progetta percorsi per scuole e pubblico specialistico. www.archeologistics.it