Street food ecofriendly in centro città per altri 5 anni: allo studio il bando per le prossime autorizzazioni

Il Comune di Milano si prepara a rilasciare i nuovi permessi per l’esercizio dello street food su mezzi ecologici in centro città. Trascorsi cinque anni dal primo bando con cui Palazzo Marino ha introdotto la vendita itinerante ed “eco-friendly” di cibo e bevande nel Municipio 1, la Giunta comunale ha approvato le linee di indirizzo per una nuova procedura ad evidenza pubblica.

Potranno presentare domanda di partecipazione alla selezione persone fisiche e giuridiche, anche associate in cooperative, che si propongono con un mezzo di esercizio lungo al massimo 3,6 metri, funzionante con motore elettrico o con pedalata semplice o assistita e dotato di una estetica compatibile con il contesto urbano. È ammessa la vendita solo di prodotti alimentari idonei al consumo immediato con preferenza per i prodotti della tradizione e della cultura italiana, lombarda e milanese e, in particolare, prodotti e materie prime DOP (Denominazione di origine protetta), IGP (indicazione geografica protetta), STG (specialità tradizionale garantita) e PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali).

Al massimo 50 i permessi disponibili. Le domande di partecipazione saranno valutate in base alla qualità dei progetti: si terrà conto, ad esempio, della originalità dei prodotti venduti, dei servizi complementari offerti, delle iniziative di economia circolare e di lotta allo spreco, della ecosostenibilità del mezzo utilizzato, delle professionalità acquisite nel campo delle tecnologie alimentari. I soggetti selezionati dovranno corrispondere un canone annuale permanente di occupazione suolo.