Cultura e Società

Città con il più alto numero di single? Il primato non è milanese

Il tema dell’alto numero di single in Italia è al centro dell’attenzione da anni e viene trattato con toni più o meno allarmistici. Chi lo approfondisce, si chiede spesso quali siano le città con il più consistente numero di persone senza un partner. A cercare di rispondere a questa domanda ci ha recentemente pensato un’indagine, condotta nei mesi scorsi da parte di una delle principali app di dating online (se vuoi scoprire di più sui numeri di queste piattaforme e sui consigli per usarle, troverai più info a riguardo su questo sito).

Anche se si parla spesso del capoluogo lombardo come della capitale di chi non ha ancora trovato l’amore, il primato spetta a un’altra città (sempre lombarda).

Milano al diciassettesimo su venti posti

Milano, contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare leggendo le pagine di alcuni giornali e scrollando certi feed social che parlano di una quotidianità patinata presa tra numerosi impegni lavorativi e mondani, non è la città con più single.

In una classifica di venti posizioni, l’indagine menzionata l’ha collocata solo al diciassettesimo.

Il primo a chi spetta? Come già detto a un’altra città lombarda, ossia Bergamo. Un altro dato interessante da ricordare riguarda il fatto che pure il secondo e il terzo spettano a due centri urbani lombardi, ossia Varese e Como.

La prima città che non si trova in Lombardia a fare la sua comparsa in questa classifica è Treviso, che occupa il quarto posto nella classifica dei centri urbani con più single in Italia.

Con la quinta posizione si ritorna in Lombardia, chiamando in causa Brescia. La città della Loggia è seguita da un altro centro urbano veneto, ossia Vicenza.

Come è chiaro, i primi posti in classifica sono dominati da realtà del nord. Per trovare una città del meridione, bisogna arrivare fino al settimo posto, con Salerno (ricordiamo che la classifica è stata stilata tenendo conto del rapporto tra il numero di abitanti di ciascuna città e quello di iscritti attivi all’app).

La top 10 vede agli ultimi tre posti rispettivamente Padova, Firenze e il capoluogo umbro Perugia.

Milano, città (non sempre) a misura di single

Milano, dati alla mano, sembra non essere la città con il più alto numero di single in Italia. Senza dubbio, vuoi per il suo fascino glamour, vuoi per dati curiosi come la diffusa tendenza, sotto la Madonnina, di utilizzare tantissimo la funzione dei messaggi vocali delle app di dating – l’indagine sopra menzionata ha preso in esame anche questo parametro – fa parlare più degli altri centri urbani quando si discute del tema dei cuori solitari.

I punti di vista sono diversi. C’è chi esulta per l’usanza, che si sta piano piano facendo strada tra le donne single milanesi, di voltare per un attimo le spalle al virtuale e di organizzare cene in cui una delle invitate porta un amico etero e single, e chi alza la propria voce critica, sottolineando quanto, oggi come oggi, vivere sotto la Madonnina se non si è in coppia sia difficilissimo.

Non si contano gli articoli che, negli ultimi mesi, hanno dato voce a persone senza un partner accanto che si trovano in difficoltà nel trovare una casa in affitto o da acquistare a Milano.

Si tratta di situazioni che dominano, per fortuna, le pagine dei giornali e che mostrano come, da città innovativa e a misura d’uomo, Milano si stia trasformando in un contesto urbano inaccessibile per la classe media.

Serviranno misure come la recente riforma – parliamo dello scorso mese di luglio – degli accordi del canone concordato, provvedimento avente il fine di favorire gli affitti a quotazioni non eccessive? Non resta che attendere e vedere (lo stesso si può dire per gli effetti del calo delle compravendite causato dai tassi dei mutui, flessione che dovrebbe portare, secondo gli esperti, un equilibrio nelle quotazioni delle case in vendita).