City Angels Milano a Pasqua con i senzatetto

City Angels è diventato a Milano sinonimo di solidarietà. “Siamo volontari di strada d’emergenza in basco blu e giubba o maglietta rossa” si legge sulla pagina ufficiale facebook. I City Angels sono stati fondati nel 1994 da Mario Furlan. “Operiamo in prima linea: aiutiamo cittadini, senzatetto, immigrati in difficoltà” aggiungono. “E lottiamo contro il crimine, intervenendo direttamente in caso di reato. Siamo fieri di essere un’associazione antirazzista e multirazziale, al servizio dei più deboli”.

City Angels sempre impegnati per la città

L’impegno dei volontari dell’associazione è infatti tangibile. E’ un’attività incessante. Anche durante le festività. La messa e festa di Pasqua dei City Angels sarà infatti in Stazione Centrale. L’evento è in programma per sabato 31 marzo alle 12 presso la sede associativa in Sottopasso Mortirolo, nel tunnel sotto la Stazione che collega Via Tonale con Via Pergolesi.

La messa di don Buzzi

A mezzogiorno si inizia con la Santa Messa, celebrata da Mons. Franco Buzzi. Dopo il Padre Nostro, recitato tenendosi tutti per mano, ci sarà anche una preghiera musulmana da parte degli imam Mohsen Mouelhi e Khaled Elhediny.

Alle 12.30 seguirà la distribuzione di colombe, uova di Pasqua, dolci e bevande. Il tutto rigorosamente vegetariano in segno di amore per gli animali. La distribuzione è stata realizzata – si legge in una nota – in collaborazione con Coop Lombardia. La musica dal vivo è del cantautore cristiano Giacomo Celentano, figlio del Molleggiato.

I momenti istituzionali

A portare i saluti di palazzo Marino ci sarà Rosario Pantaleo, Presidente della Commissione sicurezza del Comune di Milano. Stefano Bolognini, neo Assessore al Welfare, porterà il saluto della Regione Lombardia. Saranno presenti anche Daniela Javarone, madrina dei City Angels, il comico e attore Stefano Chiodaroli, testimonial dei City Angels, e la grafologa Candida Livatino.

Mario Furlan invita tutti i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e spiritualità. “Magari portando una colomba o un uovo di cioccolato, da donare a un senzatetto: Per vivere insieme il vero spirito della Pasqua” dichiara il founder dell’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *