Milano. Pattugliamenti congiunti tra i poliziotti cinesi e i Carabinieri

A Milano tornano i pattugliamenti congiunti tra i poliziotti cinesi e i Carabinieri. Sino al 17 giugno, infatti, tre componenti della Polizia cinese con i militari del Comando Provinciale di Milano, rinnoveranno l’esperienza già sperimentata negli anni scorsi nel capoluogo.

L’iniziativa è stata presentata dal prefetto Luciana Lamorgese, dal console generale cinese e dai vertici delle Forze dell’ordine milanesi. E’ nata sulla base di un accordo internazionale tra il Ministero dell’Interno italiano e quello cinese. Sono previsti pattugliamenti congiunti tra le forze di Polizia dei due paesi nei rispettivi Stati.

I poliziotti cinesi assisteranno i Carabinieri nelle attività anche a Milano, dove vi è una considerevole presenza di cittadini di nazionalità cinese. L’obiettivo è agevolare lo scambio di informazioni di polizia relative alla presenza di connazionali turisti. Ma anche agevolare eventuali contatti con i turisti stessi e le autorità di polizia.

I poliziotti cinesi vestiranno l’uniforme. Saranno impiegati in servizio di pattuglia a piedi con due militari della Compagnia Milano Duomo, nei luoghi di maggior attrazione turistica: piazza Duomo, Corso Vittorio Emanuele II e via Dante, Quadrilatero della Moda e via Manzoni, al Castello Sforzesco e in altri luoghi del centro della città.