I segreti della Trap Italiana: Milano, Youtube e team

E’ a tutti gli effetti una versione del rap. E’ la Trap italiana. Sull’argomento il dibattito è piuttosto acceso. Ci sono coloro che affermano l’indipendenza acquisita dalla Trap, chi invece equipara i due stili. Tutti però concordano che la Trap Italiana è un fenomeno. I segreti di questo genere musicale di tendenza si possono concentrare in tre parole: Milano, YouTube e team.

La trap italiana: cos’è

Si é in presenza di un mix di hip hop, di synth dutch e di campioni. Tra gli italiani il genere spopola. La trap italiana racchiude sia il flow menefreghista sia il sintetizzatore impasticcato. Il genere originale è quello giovane e ribelle. L’italian trap si ispira allo stile nato negli Stati Uniti d’America. Questa musica ha preso linfa dai social media: da YouTube a WhatsApp passando per Instagram. La trap italiana è molto vicina ai giovani delle aree metropolitane in particolare di Milano.

La trap ha dato vita ad una nuova generazione di rapper. Si fanno chiamare trapper e sono ragazzi nati negli anni Novanta. La loro musica parla di vite di strada, di storie di droga, di una società differente da quella fotografata dalle riviste patinate. I suoni del trap sono elettronici. Musicalmente nascono davanti ad un pc. La voce diventa robotizzata, viene infatti filtrata dall’autotune.

La trap italiana nasce a Milano

Il padre di queste sonorità in Italia è il ventenne Charlie Charles che vive alla periferia nord di Milano. E’ lui che ha prodotto le basi dei due trapper noti come Ghali e Sfera Ebbasta. Gionata Boschetti (Sfera Ebbasta) è il maestro del genere. Totalizza milioni di views su YouTube. Ghali Amdouni (Ghali) ha sfondato anche su Spotify in Italia. Ghali ha un canale YouTube seguitissimo. Qui presenta colleghi emergenti. La parola chiave per i giovani trapper è lavorare in team, padroneggiare la tecnologia e YouTube insieme agli altri social media, conquistare una delle piazze più importanti come Milano. Il trap ha elevato il capoluogo meneghino a capitale musicale.

YouTube patria della trap italiana

E’ YouTube l’isola felice di questo genere musicale in voga in Italia e sempre più popolare. Il social media di Google dedicato al mondo dei video è infatti il luogo dove nascono ed emergono i trapper. I giovani musicisti postano il proprio video convinti di essere capaci di attirare visualizzazioni. YouTube è il trampolino di lancio per i protagonisti della trap italiana. E un canale diretto dove c’è libero accesso. Non ci sono etichette discografiche ma solo gli utenti a giudicare il lavoro dell’artista, a condividere e fare diventare un video virale.

Su YouTube è possibile acquisire visibilità anche mediante sponsorizzazioni con campagne pianificate da operatori specializzati. Ad esempio veedoo.it offre sponsorizzate YouTube. Non per tutti è infatti agevole diventare popolari su YouTube. Può essere quindi molto utile sponsorizzare i propri video. Per farlo serve una strategia che parte dall’analisi del proprio canale e dalla sua valorizzazione passando da campagne specifiche. Anche i trapper sponsorizzano i propri lavori.

Come ottenere visibilità su Youtube

L’acquisto di visualizzazioni o Views su Youtube è però una tecnica che oggi – spiega Veedoo – non ha la stessa valenza del passato. Fare crescere le visualizzazioni di un video senza una strategia che miri ad incrementare e monetizzare il proprio canale non porta risultati a chi sceglie di avviare un’iniziativa che abbia come punto di forza YouTube. La partita in rete si gioca nella creazione di contenuti di qualità e nella comprensione di quali sono i meccanismi di promozione video che vengono offerti da Youtube. E’ un criterio che vale per tutti, anche per il trapper. Se il video è di qualità, la musica e il testo sono originali, veri, innovativi, diventano virali.

Legare la propria strategia video promozionale a software e BOT che generano visualizzazioni finte non potra risultati. Funziona invece promuovere e mostrare il proprio video ad un pubblico reale. Veedoo mediante i canali pubblicitari offerti da Youtube, consente di promuovere il proprio video facendolo conoscere da un pubblico che ha già espresso interesse per video simili ai propri. Solo comprare visualizzazioni reali su YouTube è la strategia più adatta. Veedoo mette a disposizione la propria competenza per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *