Champions League: ai sorteggi l’Inter non è in prima fascia

L’Italia sarà rappresentata nel massimo campionato europeo per club da quattro squadre: Juventus, Napoli, Roma e Inter. Il ritorno più atteso era quello dei nerazzurri assenti dalla Champions League da troppo tempo. Mentre per bianconeri, romanisti e napoletani, l’appuntamento europeo è una sorta di tradizione, per i milanesi si tratta di un ritorno in pompa magna.

Tutte e quattro le italiane partiranno dalla fase a gironi inclusa l’Inter. Sono diverse le modifiche regolamentari che impatteranno sulle competizioni per club in Europa. La novità principale riguarda il differente criterio di assegnazione dei posti ai gironi di Champions che ha permesso alla compagine meneghina di essere ai nastri i partenza della Champions. Dopo anni infatti l’Italia torna ad essere presente con quattro compagini nel massimo campionato europeo. Tra le novità anche gli orari: 18.55 e 21.00. Mentre alle 21.00 si svolgeranno tutte le gare dal matchday 6 della Fase a gironi. C’è anche l’opportunità di un quarto cambio nei tempi supplementari nelle gare ad eliminazione diretta, inclusi i 12 cambi in panchina nelle Finali di Champions ed Europa League. Come ogni anno sarà possibile scommettere attraverso i bookmakers aams sulle diverse sfide in programma nel campionato europeo 2018-2019.

La prima fascia

I campioni delle prime sei federazioni in base ai coefficienti 2017 sono stati inseriti in prima fascia insieme ai vincitori di UEFA Champions League e UEFA Europa League. La Fascia 1 comprende Real Madrid, Atlético Madrid, Barcelona, Bayern München, Manchester City, Juventus, Paris Saint-Germain, Lokomotiv Moskva.

Le prime quattro classificate nei campionati delle prime quattro nazioni nel ranking – che per la prossima edizione saranno Spagna, Germania, Inghilterra e Italia – vanno in modo diretto alla fase a gironi. Anche la vincitrice della UEFA Europa League, che in precedenza aveva solo la certezza di un posto agli spareggi, entra nel tabellone principale. Dal momento che l’Atlético Madrid si è già guadagnato la qualificazione mediante il piazzamento nella Liga, quel posto verrà assegnato alla terza classificata del campionato al quinto posto nel ranking UEFA (Francia).

Qualificazione automatica anche per la vincitrice della UEFA Champions League. Ma dal momento che il Real Madrid si è già qualificato attraverso i piazzamenti nei rispettivi campionati, il posto vacante andrà alla vincitrice del campionato all’11esimo posto nel ranking UEFA (Repubblica Ceca). La spiegazione completa di come funziona il meccanismo di assegnazione dei posti in UEFA Champions League e/o UEFA Europa League è disponibile sul portale istituzionale. I sei posti rimanenti verranno assegnati attraverso le qualificazioni. Gli ultimi sei posti disponibili nella fase a gironi verranno assegnati tramite le qualificazioni.