A Milano nascerà un grande Parco Metropolitano

L’idea è di Legambiente. La proposta è quella di realizzare un ampio Parco Metropolitano che circondi le periferie e attraversi Milano con raggi e corridoi verdi. Un’area protetta di oltre 55 mila ettari che unisca i due Parchi regionali già esistenti. Si tratta del Parco Agricolo Sud e del Parco Nord. Il collegamento sono i parchi pubblici, le aree agricole, il suolo ancora libero del territorio e bagnato dalla rete fluviale che attraversa la metropoli con Seveso, Lambro, Olona.

Il Parco Metropolitano proposto di Legambiente serve per combattere il caldo torrido della città. Questo è dovuto non solo al meteo ma anche alle “isole di calore urbano” determinate dalla cementificazione e da un’insufficiente copertura vegetale. Legambiente spiega che “le isole di calore sono in forte aumento in tutta la città, in particolare nelle aree densamente abitate”.

Il 21 agosto la minima registrata in città è stata di 24,7 gradi centigradi, di 21,4 nei Comuni dell’hinterland con aree verdi e addirittura di 19,1 gradi al Parco delle Groane. “Non possiamo solo difenderci condizionando in modo non sostenibile l’aria delle nostre case – ha spiegato il vice presidente di Legambiente Lombardia Marzio Marzolati – “E’ necessario pensare al territorio e al suolo come un’opportunità per vivere meglio e mitigare gli effetti del clima”. Il Parco Metropolitano coprirebbe un terzo della superficie complessiva dell’area metropolitana. Prevede cinque milioni di alberi in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *