Personal Trainer a Milano: una figura sempre più richiesta

Milano è una città molto sportiva e dinamica e i milanesi sono da sempre attenti al benessere e alla forma fisica, forse per questi motivi Milano è la città italiana con maggiore richiesta di Personal Trainer.

Oggigiorno non è più raro vedere persone che si allenano con il proprio allenatore personale nelle palestre o nei parchi di Milano, oppure sapere di amici e conoscenti che per comodità si sono affidati a un Personal Trainer a domicilio a Milano.

D’altronde rivolgersi ad un allenatore personale è una scelta saggia e conveniente, dettata dalla consapevolezza che l’allenamento deve essere personalizzato per dare benefici.

Per avere un allenamento personalizzato non basta scaricare un applicazione fitness sul proprio smartphone o una scheda di allenamento dal web, ma occorre rivolgersi ad un professionista competente a 360 gradi su tutto ciò che riguarda il miglioramento della forma fisica, dalle tecniche di allenamento, alle conoscenze sul corpo umano, agli aspetti motivazionali e a quelli riguardanti l’alimentazione dello sportivo.

Dunque quello del Personal Trainer non è affatto un lavoro semplice: per diventare personal trainer ed essere competenti occorrono anni di studio, pratica su stessi attraverso l’allenamento (perché non si può insegnare ciò che non si pratica) e sugli altri seguendo diverse tipologie di clienti.

Per questo è importante anche saper scegliere il proprio Personal Trainer, valutando il suo livello di competenza in relazione al proprio obiettivo.

Come scegliere

Vi suggeriamo di scegliere il Personal Trainer basandovi sul titolo di studio e il livello di esperienza.

I titoli di studio sono di vario tipo: il più importante e formativo è il corso di laurea in scienze motorie, ma esistono anche validi corsi di formazione promossi da scuole riconosciute dal CONI che abilitano ugualmente a svolgere questa professione. Assicuratevi che l’allenatore al quale volete rivolgervi sia laureato in scienze motorie o abbia un brevetto riconosciuto dal CONI.

L’esperienza deve essere almeno di due anni perché, considerando che un PT allena mediamente un cliente per due o tre volte a settimana, va da sé che per seguire un numero sufficiente di persone al fine di acquisire esperienza, devono passare almeno due anni.

Oltre a queste due caratteristiche, assicuratevi che il Personal Trainer sia in regola dal punto di vista lavorativo, con una partita iva o un contratto di collaborazione sportiva e un’assicurazione per risarcire eventuali infortuni causati ai propri clienti. Può sembrare banale ma in un settore poco regolamentato come quello del fitness non lo è.

A chi rivolgersi

Su internet sono presenti numerosi portali che raccolgono profili di professionisti suddivisi per città e siti web privati di allenatori milanesi.

Il nostro consiglio è di consultare la pagina di Milano del sito web di Stai in Forma, una rete italiana di Personal Trainer.

Il vantaggio di questo portale è che offre un servizio di Personal Training a Milano gestito da Personal Trainer liberi professionisti, laureati in scienze motorie, assicurati, che allenano sia a domicilio che all’aperto fornendo un’ampia gamma di attrezzi per adattare l’allenamento a tutte le situazioni.

In sintesi, questo network garantisce la qualità del servizio attraverso le caratteristiche che abbiamo elencato nel capitolo precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *