Volkswagen Passat, è tempo di restyling

La curiosità è tanta e il conto alla rovescia è iniziato. La Volkswagen Passat, come è ben noto ormai da mesi, è infatti pronta a sottoporsi a un restyling. Un minimo di pazienza è però richiesta: tutte le novità, molto probabilmente, saranno svelate infatti solo durante il Salone di Ginevra in programma a marzo del 2019. Ad essere rinnovata sarà la variante berlina, ma anche il modello Passat Variant nella versione station wagon.

Cosa cambierà? Da un punto di vista estetico, il modello avrà fari ridisegnati e nuovi paraurti, oltre a una maggiore digitalizzazione dell’abitacolo. Capitolo motorizzazioni: la nuova Volkswagen Passat presenterà un propulsore a benzina 1.5 TSI Evo con potenza da 130 CV e 150 CV e sistema ACT. Con la disattivazione dei cilindri, si andranno dunque a ridurre sia le emissioni che i consumi. Il  restyling dovrebbe coinvolgere anche le versioni a basso impatto ambientale come la BlueMotion, gamma nata alcuni anni fa per consumare e inquinare poco, e la GTE a propulsione ibrida Plug-In da 218 CV di potenza.

Da quanto si apprende, la nuova Volkswagen Passat potrà essere ancora di più personalizzata in tema di colori e finiture. Quanto agli interni, sembra che nessuno stravolgimento sia previsto. Nessun annuncio, al momento, è arrivato da parte della casa produttrice tedesca.

Tutti coloro che desiderano una Passat non a cifre proibitive e in tempi brevi, possono comunque puntare su una delle Passat Variant km 0 attualmente in commercio. Le prestazioni elevate e il comfort contraddistinguono d’altronde quest’auto da sempre, rendendola perfetta per viaggiare con tutta la famiglia. L’importante è affidarsi a professionisti del calibro di Autohaus Moser, autosalone multimarche fondato nel lontano 1955. Tante le garanzie: venditori professionali, autovetture dalla massima efficienza provenienti da canali italiani ed esteri. Inoltre un prezzo molto conveniente, la massima soddisfazione per il cliente e la presenza di tecnici specializzati per garantire sicurezza ed efficienza. Dopo l’acquisto, la vettura usufruirà inoltre di un’assistenza continua.

Perché scegliere un’auto a km 0? Per il prezzo di acquisto che può arrivare anche al 25% in meno rispetto a quello di listino. Per il chilometraggio ovviamente, per le proposte delle concessionarie che spesso offrono numerosi sconti o finanziamenti agevolati, e per i tempi che sono esclusivamente quelli necessari a svolgere tutte le pratiche del caso. Possiamo parlare dunque di un’auto a tutti gli effetti in pronta consegna. E per qualsiasi dubbio in merito, professionisti del settore sono a completa disposizione del cliente per assisterlo nella scelta del modello più adatto alle sue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *