Bullismo e cyberbullismo: attivo il Bullout

Pubblicato sul Burl il Bullout, il bando dell’Assessorato alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità di Regione Lombardia. Ci sono ora a disposizione 400 mila euro a fondo perduto. Le somme sono a disposizione per programmi che prevengono e contrastano bullismo e cyberbullismo. Il riferimento è al mondo della scuola. Le domande sono aperte fino al 9 novembre.

Progetti contro bullismo e cyberbullismo

Ciascun progetto riceverà da 10 mila a 25 mila euro e dovrà durare almeno 10 mesi. Un premio è stato riservato anche alla migliore iniziativa. I progetti dovranno essere focalizzati su: genitori e rete familiare nelle azioni di prevenzione e di contrasto; bullismo e sport; bullismo, cyberbullismo e media education; sexting; educazione alle differenze; cyberbullismo ed educazione civica digitale. Gli scopi che si intende conseguire sono: sensibilizzare, informare e formare, anche informaticamente, i minori e le famiglie; proporre azioni di recupero rivolte agli autori di atti di bullismo e di cyberbullismo; suggerire azioni di sviluppo e di consolidamento delle policy di contrasto a scuola e in comunità.

Bullismo: chi può presentare progetti

Possono presentare la proposta gli Istituti scolastici e le Ats, come capofila. La condizione è che attivino un partenariato con almeno due Enti, tra cui Comuni, Università, associazioni e organizzazioni di volontariato ed enti del Terzo Settore. Tutti possono partecipare una sola volta a un unico progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *