Anche la Magneti Marelli di Corbetta in mano nipponica

Passa di mano la Magneti Marelli. La società di componentistica del gruppo Fiat-Chrysler è stata acquisita dai giapponesi della Calsonic Kansey. Il valore di acquisto è di 6,2 miliardi. Gli acquirenti sono nati nel 2017 da uno spin-off della casa automobilistica Nissan. Ora sono di proprietà del fondo Usa Kkr.

La Magneti Marelli di Corbetta continuerà ad operare

I nipponici si sono impegnati a mantenere i livelli occupazionali in Italia e la tutela del marchio. Magneti Marelli in Italia ha 10 mila dipendenti in 20 stabilimenti. Il suo centro di comando è a Corbetta (Milano). Ci sono sedi anche in provincia di Udine, Torino, Bologna, Bari. Le vendite congiunte delle due società raggiungeranno oltre 16 miliardi, superando quella della francese Valeo, convertendo la nuova realtà nel decimo gruppo al mondo per ricavi al pari della cinese Huayu Automotive Systems.

Magneti Marelli: maxi operazione di mercato

Negli ultimi mesi si era parlato di uno spin-off, di una separazione societaria, di Magneti Marelli da Fca. Si sarebbero dovute distribuire le azioni Magneti Marelli agli azionisti Fca, convertendo Exor, la holding di famiglia Agnelli, in azionista diretta della società. Ora è arrivata la cessione.

I capitali incassati da Torino potrebbero dare un’ulteriore spinta per investire su nuovi modelli in direzione dell’auto del futuro. Sull’elettrico e sulle vetture a guida autonoma, dove Fca collabora già con Bmw e Intel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *