Milano ti amo in tutte le lingue del mondo

Dal 4 al 6 dicembre si terrà una mostra evento ideata dalle associazioni milanesi Art Space (Eva Amos) e Solidarum (Anastasia Lavrikova). I promotori sono specializzati nell’organizzazione di eventi culturali e nei programmi di sostegno sociale. In programma l’esposizione d’arte contemporanea “MiArs – Milano ti amo in tutte le lingue del mondo” e inoltre la conferenza “I simboli di Milano: la storia e il futuro”.

Milano ti amo in tutte le lingue del mondo: artisti nati all’estero

Molti artisti presenti sono nati all’estero, come anche le organizzatrici. Milano conta il 19% di residenti di origine straniera. Infatti la città rappresenta un vero melting pot di etnie. Grazie alla sua forte internazionalizzazione Milano riceve costantemente l’apporto di forze e di idee dai suoi nuovi cittadini.

Questi, ringraziando per l’accoglienza ricevuta, contribuiscono attivamente a renderla moderna, bella e multiculturale, fonte di ispirazione e di aspirazione. L’evento si propone quindi come una vera dichiarazione d’amore dei milanesi di nascita e d’adozione verso Milano. Con la partecipazione straordinaria di Vittorio Sgarbi.

Milano ti amo in tutte le lingue del mondo: il programma

4 dicembre – Live painting performance di Gio Manzoni, un artista poliedrico che darà vita a uno dei simboli più riconoscibili di Milano – la Madonnina. La performance sarà valorizzata dall’accompagnamento musicale di Niccolò Bonavita.

4 dicembre – conferenza “I simboli di Milano: la storia e il futuro”, alla quale interverranno i rappresentanti di istituzioni e aziende, toccando i temi dell’eccellenza Made in Milan: moda, gastronomia, innovazione, cultura e arte. Aperitivo.

5 dicembre – Intervento di Vittorio Sgarbi, premiazione degli artisti. Aperitivo.

6 dicembre – finissage