Dove si comprano Bitcoin e criptovalute?

Da quando nel 2017 è nata la mania delle criptovalute, sempre più persone si domandano come si fa a ottenerle, ma soprattutto dove si possono comprare? Mentre in molti sanno che per entrare in possesso diretto delle monete virtuali c’è bisogno del mining, è anche noto che questo sistema richiede grossi sforzi economici iniziali, ma anche tecnici.

Pochi possono permettersi di acquistare computer costosi e poi sostenere il costo dell’energia elettrica per tenere avviato l’hardware necessario. Quindi per tutti coloro che non possono fare mining l’unica soluzione che resta è quella di acquistare direttamente moneta (o a limite minare criptovalute che valgano ancora pochissimo con relativi vantaggi di risparmio in hardware ed energia elettrica).

Acquistare criptovalute, alla fine, è la soluzione più semplice per entrarne in possesso e il modo migliore per farlo è affidarsi ad alcuni servizi online che permettono sia di comprare sia di vendere moneta virtuale. Se non ci si vuole affidare alle piattaforme presenti in rete c’è sempre l’alternativa di scambiare le monete direttamente tra i privati, ma questo sistema è davvero molto poco sicuro.

Quali sono le piattaforme per la compravendita?

Una soluzione più o meno alla portata di tutti per procedere all’acquisto di valuta virtuale è Coinbase. La piattaforma è in grado di offrire un approccio piuttosto user friendly e infatti è l’ideale per chi sta muovendo i primi passi nel mondo delle criptovalute.

Le piattaforme come Coinbase funzionano in modo tale da garantire la sicurezza per gli utenti, ma in cambio richiedono il pagamento di una piccola commissione da corrispondere immediatamente all’atto della transazione stessa vedi la guida su come comprare bitcoin.

Su Coinbase l’unico aspetto al quale fare particolare attenzione sono i momenti di particolare carico per il sito che possono causare problemi di connessione al server e quindi forti rallentamenti del servizio, per il resto funziona davvero bene e permette di entrare in possesso di Bitcoin Ethereum, e Litecoin in maniera piuttosto veloce e con una commissione totale del 4% circa.

Con la piattaforma si possono anche vendere le criptovalute di cui si è in possesso all’attuale prezzo di mercato, ma come sempre la piattaforma trattiene anche in questo caso una commissione. In ogni momento si possono anche riconvertire le criptovalute acquistate in euro e farsi rispedire i soldi sul proprio conto bancario con facilità.

Molti di coloro che desiderano comprare criptovalute lo fanno con lo scopo di fare “trading”, ovvero fare plusvalenze dall’acquisto e la vendita di criptovalute. Per chi desidera avere un approccio commerciale alla faccenda la soluzione può essere Kraken che permette di fare il cosiddetto trading di criptovalute.

Su questa piattaforma sono presenti più di 20 criptomonete e si può utilizzare il proprio conto corrente per fare il bonifico necessario per fare un deposito sulla piattaforma stessa. Kraken ha tra i suoi punti di forza la presenza di alcune funzionalità aggiuntive rispetto agli exchange di base.

Ad esempio è possibile impostare delle soglie di acquisto o vendita per passare in automatico alle operazioni che interessano senza stare a controllare continuamente la piattaforma.

Mauro Madonna

Mauro Madonna è consulente SEO a Roma, CEO e fondatore di Comunicazione Web srl, appassionato di web e di tutto quello che riguarda il marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *