In mostra i bolidi del Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca

Il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca fa un regalo a Milano e ai milanesi. Bolidi d’epoca, auto e moto insieme in una mostra al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia. “Le forme della velocità” è aperta fino al 5 febbraio 2019. Con lo stesso biglietti del museo si accede alla mostra.

Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca: le forme della velocità

La mostra porta nelle sale del Museo. Per la prima volta una ventina di auto e una serie di moto di tutte le epoche è stata messa a disposizione dai collezionisti del CMAE, il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca.

Ci sono delle rarità tra cui un’eccezionale FIAT 521 del 1929, un furgone adibito a Cinemobile che un collezionista ha recuperato e restaurato dall’Eritrea, dov’era rimasto dalla fine della Seconda guerra mondiale, dove fungeva da cinenotiziario bellico per le truppe italiane dislocate nella regione.

La mostra

E’ stata allestita grazie al sostegno di Eberhard&Co e Banca Galileo. La mostra ripercorre la storia delle motociclette e delle auto dal primo Novecento fino al Duemila, con come linea guida l’evoluzione dell’aerodinamica.

Ci sono la Ferrari 166 MM con la carrozzeria a barchetta ribattuta a mano, presente nelle prime edizioni della Mille Miglia. Tra le moto l’eccezionale Triciclo de Dion Buton (1898). Il 26 e il 27 gennaio 2019 è a disposizione una visita guidata nei depositi del Museo alla scoperta della collezione di moto storiche, tra cui esemplari della Frera 2HP, Benelli 147, Guzzi Normale 500, Bianchi A 500, Lambretta 125A, e poi Vespe storiche, Lambretta Siluro e tante altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *