Inter Vienna: una trasferta vicina e abbordabile

In Europa League sarà Inter Vienna. L’urna di Nyon ha definito gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale. Icardi e compagni dovranno vedersela con il Rapid. Nell’unico precedente dell’Inter a eliminazione diretta nelle coppe europee (primo turno di Coppa UEFA 1990/1991) i nerazzurri si qualificarono proprio contro il Rapid Vienna.

“A Vienna è una trasferta vicina. Questo ci dà dei vantaggi. Giocando il giovedì non è mai semplice. Per la Champions dispiace essere usciti, ma adesso dobbiamo guardare alla nostra realtà. Sappiamo che è una competizione molto prestigiosa. Vorremmo essere protagonisti”. Così il vice presidente Javier Zanetti ha commentato il sorteggio di Europa League che ha visto i nerazzurri pescare il Rapid Vienna.

L’Inter esordirà nei sedicesimi a Vienna il 14 febbraio per poi giocare in casa la sfida decisiva una settimana dopo. Questi gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale di Europa League, dopo il sorteggio di Nyon. Andata 12 o 14 febbraio, ritorno 20 o 21 febbraio:

Viktoria Plzen (Cze)-Dinamo Zagabria (Cro)
Brugge (Bel)-Salisburgo (Aut)
Rapid Vienna (Aut)-Inter (Ita)
Slavia Praga (Cze)-Genk (Bel)
Krasnodar (Rus)-Bayer Leverkusen (Ger)
Zurigo (Svi)-Napoli (Ita)
Malmo (Svi)-Chelsea (Eng)
Shakhtar Donetsk (Ucr)-Eintracht Francoforte (Ger)
Celtic (Sco)-Valencia (Spa)
Rennes (Fra)-Betis (Spa)
Olympiacos (Gre)-Dinamo Kiev (Ucr)
Lazio (Ita)-Siviglia (Spa)
Fenerbahce (Tur)-Zenit (Rus)
Sporting Lisbona (Por)-Villareal (Spa)
Bate Borisov (Blr)-Arsenal (Eng)
Galatasaray (Tur)-Benfica (Por)