Il Milan è realmente da Champions: è a -1 dall’Inter

Il Milan è realmente da Champions. Nella sfida da quarto posto in casa dell’Atalanta, vince e si porta ad un punto dall’Inter terza (impegnata domani contro la Samp). I rossoneri si impongono 3-1 a Bergamo. La squadra di Gattuso va sotto e soffre, poi la ribalta grazie alla doppietta di Piatek (17 gol in A, 25 in stagione) e al gol del ritrovato Calhanoglu.

Il piatto sinistro al volo (su cross di Rodriguez) con cui il polacco agguanta il pareggio è un segnale. Il Milan si identifica con il Pistolero, ha già dimenticato Higuain. Con Piatek è un’altra musica. Atalanta da applausi sblocca al 33′ con Freuler. Ma il Diavolo resiste e agguanta il pareggio nell’unico minuto di recupero concesso da Pasqua: 6 gol in 5 presenze e altro centro per il polacco.

In 16 minuti nel secondo tempo ammazza la partita. Calha ribalta il risultato al 10′, raccogliendo una respinta di Hateboer e indirizzando nell’angolino con un rasoterra forte e preciso. Il turco ci mette del suo anche nel 3-1 di 6 minuti dopo, battendo il corner che sorprende Berisha ma non Piatek. I nerazzurri provano a ritrovare il filo di una gara ma non è serata per la Dea. Il Diavolo torna a Milano con tre punti pesantissimi.