Statua dedicata a Giulia Lombardi incendiata a Vighignolo

La statua dedicata a Giulia Lombardi incendiata a Vighignolo è un episodio inquietante. Dei vandali infatti hanno preso di mira la staffetta partigiana. La statua è dedicata alla ragazza è stata uccisa a 22 anni dai fascisti nel 1944.

Il monumento, in legno di noce, era stato inaugurato lo scorso 14 aprile dalle sezioni Anpi di Cornaredo e Settimo Milanese. Alla cerimonia erano presenti i sindaci delle due cittadine.

La denuncia dell’atto è arrivato direttamente dall’Anpi, l’associazione dei partigiani. Infatti l’operaia Giulia Lombardi era una partigiana trucidata nel corso di una rappresaglia fascista dai repubblichini di Salò. La ventenne stava andando in bici a lavorare in una filanda. La struttura architettonica era stata inaugurata il 14 aprile scorso.

La Statua dedicata a Giulia Lombardi è stata incendiata “a soli pochi giorni dalla ricorrenza del 25 aprile” denuncia l’Anpi. “Questo ennesimo atto provocatorio si inquadra nelle sempre più inquietanti e diffuse manifestazioni e iniziative neofasciste che offendono la memoria di chi ha sacrificato la propria giovane vita per la libertà di tutti noi”. I partigiani quindi chiedono alle autorità “di intervenire e di individuare i responsabili di questo ignobile gesto”.