Nuove chiese a Milano: a Mind, Tecnocity, Cascina Merlata e City Life

Saranno quattro le nuove chiese a Milano che la diocesi realizzerà nel Municipio 8 e nel Municipio 4 nei prossimi anni. Lo dice il Piano per le attrezzature religiose. Il Pgt, insieme al piano per le attrezzature religiose, indica i nuovi luoghi di culto in città, comprese alcune moschee e templi per altre confessioni. Esso ha ottenuto l’ok dal Consiglio comunale.

Al suo interno anche le decisioni a riguardo dell’istanza avanzata a suo tempo della diocesi, con la quale venivano richiesti nuovi luoghi per altrettante chiese. Dopo i lavori in fase di stesura del Pgt e quelli del Consiglio comunale, alla fine a favore della diocesi di Milano ne sono stati concessi per ora quattro nei nuovi ambiti: Montecity-Rogoredo, Fiera Milano City (CityLife), Cascina Merlata e Expo.

Le nuove chiese si inseriscono nella dinamica che intuì l’arcivescovo Giovanni Battista Montini (poi San Paolo VI) per rispondere alle esigenze dei tanti immigrati provenienti dalle regioni del Mezzogiorno. Nel 1961 Montini (lasciò la diocesi nel 1963 eletto al Soglio di Pietro) lanciò il piano che portò entro il 1969 ad edificare a Milano 135 luoghi di culto.

Nuove chiese a Milano: adesso si aprirà la fase 2

I cittadini e tutte le realtà del territorio, compresi i municipi, potranno presentare delle osservazioni al documento comunale di progettazione della città. Questa seconda fase durerà sei mesi. Al suo termine il Pgt, con tutti i suoi allegati, insieme alle osservazioni del territorio torneranno in Consiglio comunale per il voto finale dell’Aula. I consiglieri potranno anche presentare degli emendamenti.

Sono 13 le richieste “di nuova previsione” accolte dal Comune con il Piano per le attrezzature religiose. Sono quattro alla Chiesa cattolica ambrosiana, quattro alle Comunità islamiche, tre alle Chiese evangeliche e due alle Chiese Copte ortodosse. Nello specifico ai cristiano-evangelici andranno le aree di via Magreglio (Chiesa cristiana evangelica Assemblea di Dio Alleanza e Vita), via Bacchiglione (Chiesa cristiana evangelica Punto Lode di Milano) e infine via Carriera Rosalba (Chiesa cristiana evangelica ’Internazionale” Ministero Sabaoth). Quattro spazi invece agli islamici: via Gonin (Associazione Culturale no profit Der El Hadith), via Quaranta (Comunità Islamica Fajr), via Padova 366 (Associazione Al-Waqf Al-Islami in Italia) e via Maderna (Comunità Culturale Islamica Milli Gorus). Alle chiese Copte ortodosse 2 spazi: il primo in via Gaggia e il secondo in via Lago di Nemi. I luoghi assegnati alla Chiesa Cattolica che sono: Montecity Rogoredo, Fiera Milano City, Cascina Merlata ed Expo. Infine, altre due aree saranno messe a bando: via Esterle e via Marignano.