Maicol Lentini è morto: addio all’ex promessa dell’Inter

Maicol Lentini è morto per un malore in casa a soli 15 anni, dopo una lunga malattia. L’ex giovane promessa dell’Inter nel gennaio 2017 era stato costretto a lasciare le giovanili nerazzurre proprio per curarsi. Da allora non era più tornato a giocare, ma sulla sua situazione di salute erano arrivate notizie incoraggianti.

Maicol Lentini si è dovuto arrendere alla malattia nella sua casa di Zerbolò, in provincia di Pavia. Messaggi di cordoglio sono arrivati dalla sua cittadina, dove è stata sospesa la campagna elettorale. E dal club nerazzurro, con un messaggio sul sito ufficiale. “FC Internazionale Milano partecipa commossa al dolore per la scomparsa del giovane Maicol Lentini. Proprietà, dirigenti, il Settore Giovanile nerazzurro, di cui Maicol ha fatto parte, squadra e tifosi si stringono attorno alla sua famiglia in questo giorno di grandissimo dolore”.

Si unisce al dolore anche la Curva Nord, che nel 2017, quando Lentini aveva dovuto smettere di giocare per curarsi a Genova gli aveva dedicato uno striscione. In quella partita, Inter-Chievo del 14 gennaio 2017, anche Mauro Icardi era sceso in campo con una fascia da capitano a lui dedicata. “Auguri Maicol, non mollare!”