Idroscalo il mare di Milano: il luogo dell’estate

Idroscalo il mare di Milano è nei ricordi estivi di tanti milanesi. E’ ancora oggi il luogo delle fughe dall’afa cittadina verso i prati disposti lungo il lago di Segrate. I pomeriggi a guardare i canottieri, i tramonti riflessi sull’acqua.

Idroscalo il mare di Milano: una lunga storia

L’Idroscalo è nato nel 1930 come scalo per idrovolanti. Questa sua funzione diventò molto presto secondaria, grazie ai massicci interventi sul verde che circondano il bacino, alimentato da acque sorgive e dal Naviglio Martesana, che gli valgono il nome “Il mare di Milano” già sul finire degli anni ’30. Nel 1938 avvennero i primi interventi sul verde che diedero vita al parco. Poi iniziò ad ospitare manifestazioni sportive di rilevanza nazionale – soprattutto di canottaggio – e tra il 1957 e il 1958 venne effettuato un rimboschimento che permise al parco di essere definito tale.

Nel 1960 sbarcò al cinema. Luchino Visconti lo usò come set per il film Rocco e i suoi fratelli, aumentandone ancora la popolarità. L’Idroscalo non ha smesso di essere considerato luogo di ritrovo per sportivi e amanti dell’aria aperta. Se è dagli anni 30 che i milanesi definiscono il parco “Il mare di Milano”, è proprio così che ora ufficialmente viene chiamato.