Angelo Baresi morto folgorato in un cantiere a Castiglione delle Stiviere

Angelo Baresi è morto poco dopo il suo arrivo agli Spedali Civili di Brescia. L’operaio di 51 anni è rimasto folgorato mercoledì mattina in un cantiere edile a Castiglione delle Stiviere, nell’alto mantovano.

Angelo Baresi abitava a Rudiano in provincia di Brescia. In base ad una prima ricostruzione dell’incidente, il cinquantenne stava lavorando ad una gettata di cemento e stava manovrando il lungo tubo da cui fuoriesce il calcestruzzo. Ad un tratto, il braccio metallico da cui passa il cemento aspirato da una betoniera, manovrato da un collega, ha toccato una linea elettrica da 15mila volt di potenza che si è scaricata sull’uomo.

Le condizioni di Angelo sono apparse subito molto gravi. L’uomo in eliambulanza è stato trasportato all’ospedale di Brescia, con serie ustioni.