Controllo doganale negli Stati Uniti: ecco cosa devi sapere

Una volta ottenuto il visto per gli Stati Uniti e fatto tutti i tuoi piani per la tua prossima vacanza, è bene sapere che ci sono un paio di cose alle quali bisogna far attenzione in vista del controllo doganale negli Stati Uniti, alquanto diverso da quello dell’Unione Europea.

Ti dirò come si articola il processo di verifica doganale degli Stati Uniti sia per quanto riguarda i passaporti e sia per i bagagli.

Innanzitutto, il cibo è del tutto proibito negli Stati Unito? Beh, circolano voci secondo le quali non è permesso portare negli Stati Unito nessun tipo di alimento, nemmeno i dolci per i nostri cari. Ma sarà davvero così? Andiamo per gradi, indicando inizialmente i tre processi che devi fare dinanzi alla dogana degli Stati Uniti.

#1 Stesura dichiarazioni doganali

Dopo aver consegnato il bagaglio, esserti imbarcato e aver volato per tante ore, arrivi finalmente negli Stati Uniti. Prima di atterrare però, gli assistenti di volo ti consegneranno un formulario che dovrai compilare. Dovrai indicare nome e cognome, dati del tuo passaporto e indirizzo al quale sarai reperibile una volta entrato nel Paese. Sempre lì dovrai menzionare se trasporti dei beni che intenzioni vendere negli Stati Uniti ed indicare eventuali beni alimentari (anche quelli del duty-free) in tuo possesso.

#2 Controllo passaporto

Al controllo passaporto dovrai consegnare il passaporto assieme alla dichiarazione precedentemente completata, rispondendo anche ad alcune domande che ti verranno poste dall’ufficiale della dogana. Una volta prese le impronte e scattata una fotografia, sarai entrato ufficialmente negli Stati Uniti.

#3 Ritiro del bagaglio da stiva e consegna della dichiarazione

Dopo aver ritirato il bagaglio da stiva, puoi dirigerti verso l’uscita, vicino alla quale un ufficiale della dogana potrà porgerti ulteriori domande. Tu dovrai consegnargli la dichiarazione e se sarà necessario, potrai essere sottoposto a un controllo ulteriore dei bagagli.

Articoli proibiti e soggetti a restrizioni Stati Uniti

Prima di partire, assicurati perciò di non mettere nel bagaglio nessun prodotto alimentare non confezionato. Se vuoi trasportare carne, riso, frutta e legumi freschi, dovresti pensarci due volte. Questi sono considerati dei prodotti a rischio, visto che possono essere portatori di agenti patogeni quali batteri oppure insetti e il più delle volte non vengono accettati negli Stati Uniti.

Ma per avere la certezza assoluta, verifica il sito web “U.S: Customs and Border Protection” per avere maggiori informazioni riguardo tutti gli alimenti permessi oppure vietati negli Stati Uniti.

Buon viaggio!