Munenori Uemuro innamorato di Milano

Lo stilista giapponese Munenori Uemuro è letteralmente innamorato di Milano. In città ha frequentato lo IED, ha fatto esperienza con il womenswear di Jil Sander. Sempre nella metropoli lombarda ha deciso di lanciare, nel 2018, Munè, la sua linea womenswear. Lui è animato dal desiderio di trovare l’equilibrio perfetto tra semplicità e unicità grazie a capi eleganti dalle linee pulite ma dalla spiccata personalità.

Munenori Uemuro – special guest di White – ha trovato la dimensione ideale per la sua linea donna prodotta in Italia, che prende spunto dalla struttura della camicia classica, capo versatile per eccellenza. Munenori combina un mood vintage con il workwear maschile, e il risultato è una collezione in cui l’eleganza naturale viene valorizzata dai raffinati dettagli artigianali, senza perdere mai di vista un comfort intelligente.

Volumi ben definiti, tagli netti, silhouette ampie e long-line. E una particolare attenzione per il peso di ciascun capo sono al centro del progetto di design di Munenori Uemuro. I materiali usati, di altissima qualità, sono selezionati con cura presso fornitori italiani dalla lunga e importante tradizione artigianale, come la prestigiosa azienda di tessuti da camiceria Thomas Mason by Albini.

La scelta dei tessuti, croccanti ma morbidi, non è casuale, e il cotone è al centro della collezione. Il twill di cotone è elegante, ma ha caratteristiche specifiche da workwear, mentre il cotone typewriter, dalla texture solida ma leggera, è un classico per un look maschile e rigoroso. La lana di cappotti e giacche conferisce un’eleganza rilassata, ravvivata da accostamenti con dettagli in pelle e illuminata dalla viscosa.

La carta colori ha un mood militare con blu navy e kaki, o naturale, con toni caramello e cammello, ma si accende a tratti anche di tocchi giallo senape e arancio bruciato. Le camicie sono in popeline candido, oppure a righe maschili o micro-check. La collezione AI19 è dedicata alla Lady in Munè, la donna che ha ispirato il designer ha un’eleganza naturale e innata, mai artificiale, è appassionata di arte, storia, artigianato, si muove con garbo e nonchalance, inseguendo le sue passioni.