Seconda vittima lombarda del Coronavirus: morta una donna a Cremona

Sono 4 i casi di coronavirus nella Bergamasca. Domenica pomeriggio è stato chiuso il pronto soccorso dell’ospedale di Alzano Lombardo, dove si sono registrati due casi (un paziente e un infermiere). Il pronto soccorso è in isolamento e si sta valutando se chiudere l’intero ospedale. Gli altri due casi si sono registrati a Seriate e Bergamo. Sei casi in Piemonte, 3 nel Torinese e altrettanti nel Cuneese.

Coronavirus fa ancora una vittima. Si tratta della terza vittima in Italia. Una donna è morta a Cremona. La deceduta era ricoverata nel reparto di oncologia e soffriva già di altre patologie. Sono aumentati anche i casi che risultano essere almeno 142.

“Abbiamo un altro decesso in Lombardia, a Cremona, una donna che era ricoverata in oncologia con una situazione molto compromessa e aveva anche il coronavirus. Abbiamo fatto più di 880 tamponi, 112 sono i casi positivi, con una media del 12%. Dei 53 ricoverati in ospedale, 17 sono in terapia intensiva”. Lo ha spiegato l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera.

Le misure decise dalla Regione Lombardia come la chiusura delle scuole saranno valide “per 7 giorni ma possono arrivare a 14″. E’ quanto ha detto l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera. “Sono state adottate per 7 giorni ma sono prorogabili a 14 per contenere la diffusione del virus e gestire pazienti positivi. Chiediamo ai cittadini lo sforzo di gestire la loro vita e le loro relazioni nella prossima settimana, limitando le occasioni di vedersi”.