Zoom party: per fare festa senza muoversi da casa

In questo periodo di pandemia, programmi come Houseparty, Zoom e altri (tra cui Google Meet) sono balzati all’onore delle cronache, e non solo come strumento di business per noiose riunioni di lavoro in remoto, ma come strumento per fare festa! L’isolamento sociale imposto dalle norme attuali non ha infatti spento la voglia di festeggiare in compagnia di amici e parenti le ricorrenze più importanti, e queste app, grazie alla possibilità di condividere video e suoni, si sono rivelate la risposta giusta a questa voglia di festa. Ad oggi, infatti, non si può ancora ballare tutti insieme (se non a distanza di due metri, dal 15 giugno 2020), e, in ogni caso, in questa fase delicata, non tutti si sentono pronti a uscire.

L’idea di utilizzare Zoom per eventi privati nasce proprio a Milano, in particolare dall’idea di Jody Belli di DJ4.it (DJ con impianto per feste), che specifica: “Le feste su Zoom non sono adatte solo per piccoli eventi: è possibile far partecipare al party virtuale fino a 100 inviti, e la durata soddisfa anche i più “party addicted”: può arrivare a 24 ore consecutive!”.  Senza contare che si possono coinvolgere nel proprio ricevimento virtuale anche persone che vivono all’estero a migliaia di chilometri!

party event birthday zoom

Ma come funziona esattamente la festa?

Per dare inizio a uno  Zoom-party, si dovrà scaricare la web-app, che è gratuita e richiede un attimo per il download. Poi, basta cliccare sul link (che viene inviato ai soli invitati; nessun “intruso”!) che viene inviato via mail o via messaggio Whatsapp. Basta un click e tutto fa da sè. Si può utilizzare indifferentemente un PC, un dispositivo Apple o uno smartphoneAndroid. E a quel punto, largo alla festa!

Ecco come si svolge il DJ set:  Il  disc jockey, utilizzando la consolle professionale (quella che vien utilizzata per gli eventi dal vivo) si collega, tramite computer, a Zoom: il suono “esce” direttamente dal mixer, e non passa attraverso un microfono esterno, per cui, la qualità audio è massima.  Il tutto, ovviamente, è visibile in webcam: condizione importante per  animare la serata, facendo ad esempio gli auguri al festeggiato e organizzando balli con corografie sincronizzate: sarà divertentissimo poi rivedervi!  (sì, si può anche registrare la festa!)

Tutti gli invitati sono sintonizzati in contemporanea e possono interagire tutti insieme: niente piccoli  gruppi che talvolta si creano nelle feste dal vivo: ci si sente subito tutti quanti parte dell’evento, nessuno escluso.

Ecco infine due trucchetti per dare un po’ di “boost”:

per creare un’atmosfera ancora più informale, su Zoom, è possibile utilizzare uno sfondo personalizzato: date libero sfogo alla creatività!

E poi, regola “fondamentale”, per ricreare l’effetto “bar”,  consumare una bevanda, alcolica o analcolica che sia, consente di sentirsi tutti più vicini. Insomma, siete pronti per la festa su Zoom? Tutti in piedi sul divano!