Castione della Presolana. Daniele Ferrari ucciso a colpi di machete e coltelli

L’imprenditore Daniele Ferrari (52 anni) è stato ucciso durante una rapina in Namibia. Lo rende noto, su Facebook, Angelo Migliorati, sindaco di Castione della Presolana, dove la vittima abitava.

“La Polizia del luogo e il Consolato Italiano stanno effettuando le indagini per individuare i colpevoli ed assicurarli alla giustizia”, aggiunge il sindaco, che si stringe al dolore della moglie e di tutta la famiglia. Secondo le prime informazioni Daniele Ferrari (che si trovava in Namibia da tantissimi anni) sarebbe stato aggredito da due uomini armati di machete e coltello mentre era in strada con i suoi cani a Windhoek, la capitale della Namibia.

Secondo quanto dichiarato dal portavoce della polizia namibiana, Ferrari sarebbe stato attaccato da due persone. Altre due sarebbero accorse in suo aiuto, finendo con l’essere ferite a loro volta. Portate in ospedale, sono in condizioni stabili. Secondo le testimonianze, entrambi gli aggressori indossavano giubbotti neri e sono fuggiti a piedi portando via il cellulare della vittima.