Conte saluta l’Inter: ciao a tutti

“Se pensate che faccia marcia indietro, non la faccio… le mie parole le conoscete bene”. Il “ciao a tutti” che ha concluso l’intervista a Sky, è poi valso più di mille parole. Suona come un addio di Antonio Conte all’Inter. L’amarezza per la sconfitta in finale con il Siviglia è tanta. Per il mister salentino il ko è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. “Non c’è nessun rancore nei confronti di nessuno. Ringrazio Ausilio e Marotta che mi hanno voluto qui e hanno creduto nel progetto. Ma è questione di punti di vista e di situazioni che non mi sono piaciute”.

Conte si prenderà qualche giorno di vacanza e poi sceglierà il suo futuro che sembra sempre più lontano da Milano. “Il mio punto di vista lo dirò alla società quando ci sarà l’occasione di confrontarsi a mente fredda. È giusto costruire qualcosa di importante, ma facendolo sempre in armonia”. “Cercheremo eventualmente di pianificare il futuro dell’Inter con o senza di me. Ci sono delle cose che ho affrontato e non mi sono piaciute, se devono influire anche sulla mia famiglia a tutto c’è un limite e devo capire fin dove arriva il mio limite”.